Orge con minorenni e cocaina: la 'Villa Inferno' della Bologna bene

Festini con una 17enne. Nei guai otto professionisti, ai domiciliari un ex candidato della Lega. Le accuse sono di prostituzione minorile e spaccio

Scoperto un giro di prostituzione minorile e cocaina nei quartieri della Bologna bene. Nei guai sono finiti otto professionisti, tra i quali conosciuti avvocati, politici e ristoratori. Le indagini sono state condotte dai carabinieri di Bologna Centro, coordinati dal sostituto procuratore Stefano Dambruoso.

Festini a base di sesso e cocaina con minorenni

Al centro una ragazzina 17enne, il cui racconto avrebbe portato a scoprire un giro di festini a base di sesso e droga. I festini, secondo quanto ricostruito dalla procura, si sarebbero svolti all’interno dell’abitazione di un imprenditore bolognese, chiamata "Villa Inferno". Gli incontri si sarebbero tenuti almeno da ottobre 2019 a febbraio di quest'anno, tutti a base di sesso e cocaina, con la partecipazione di minorenni. Otto i professionisti finiti nell’indagine, tutti di età compresa tra i 27 e i 49 anni. Le accuse, a vario titolo, sono di induzione alla prostituzione minorile, spaccio e produzione di pornografia minorile. Il gip Letizio Magliaro ha disposto per sette di loro misure cautelari. Per il proprietario della villa incriminata, il 49enne imprenditore edile Davide Bacci, è stato disposto il carcere. Domiciliari invece per il 27enne ex candidato della Lega Luca Cavazza, capo ultras della Virtus, e per Fabrizio Cresi, di anni 47. Per loro, entrambi incensurati, anche il divieto di comunicare con persone non conviventi. Per altri quattro indagati è stato disposto l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

La denuncia della madre della 17enne

Tutto sarebbe partito dalla denuncia fatta dalla madre della 17enne. Lo scorso febbraio infatti, la donna si era rivolta ai carabinieri per denunciare la scomparsa della figlia che da diverse notti non rientrava a casa. Il giorno seguente la ragazza si era presentata ai militari raccontando di essere stata in vari luoghi insieme a una sua amica, anche lei minorenne. Ha inoltre raccontato che entrambe avevano “assunto cospicue dosi di cocaina a casa di vari conoscenti”. La giovane avrebbe anche ricevuto 300 euro a prestazione sessuale, oltre a droga.

Qualche giorno dopo, a marzo, i carabinieri, chiamati dalla mamma della 17enne, erano intervenuti perché la minorenne era rientrata a casa sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, dopo che per giorni non aveva dato notizie. La 17enne, dopo che aveva anche aggredito la madre che le aveva requisito il cellulare, era stata ricoverata nel reparto di Psichiatria. Ovviamente, a quel punto è stato controllato il cellulare della ragazza e gli investigatori hanno trovato chat, messaggini e foto che facevano ben capire cosa era avvenuto nei mesi precedenti. All’interno del telefonino anche video in cui la giovane faceva sesso con un gruppo di uomini molto più grandi di lei.

Trema la Bologna bene

La minorenne ha quindi raccontato: “A ottobre Luca Cavazza, che ho conosciuto al Paladozza nell’ambiente della Virtus, mi ha convinta a seguirlo a casa di alcuni tifosi per una festa”. Cavazza avrebbe anche detto alla ragazzina che il proprietario della villa, il Bacci, avrebbe offerto loro della coca. La minorenne sarebbe stata filmata mentre faceva sesso con un’altra ragazza e poi in sauna avrebbe consumato anche con Bacci. La 17enne ha poi spiegato che non si sarebbe potuta negare a lui, visto che la casa era sua e aveva anche avuto parecchia cocaina gratuitamente.

La ragazzina ha raccontato inoltre di aver conosciuto anche altri uomini durante i festini e, con alcuni dei quali, avrebbe iniziato una frequentazione assidua. Ogni volta avrebbe ricevuto in cambio droga o contanti, “per andarmi a fare le unghie”. Con Fabrizio Cresi, nonostante la cocaina fornita dall’uomo, non vi sarebbe stato un rapporto completo, ma “solo” palpeggiamenti e toccamenti. Il giudice per le indagini preliminari ha scritto che sussistono le accuse di prostituzione minorile e cessione di cocaina a minore.

Chi sono i protagonisti

I protagonisti di questa terribile vicenda sono tutti professinonisti. Tra loro un imprenditore, un agente immobiliare con legami politici, un avvocato e un ristorantore. I festini si svolgevano nelle loro ville e in appartamenti siti sulle colline bolognesi. Davide Bacci, il proprietario di Villa Inferno, a Pianoro, è il titolare di una impresa edile. Luca Cavazza è invece un agente immobiliare, ultras della Virtus, con le mani in pasta anche in politica: più volte avrebbe cercato di essere eletto con la Lega, dopo aver iniziato in Forza Italia. Sarebbe stato lui a incuriosire la 17enne e a convincerla a partecipare al primo festino. Si trova adesso ai domiciliari, con l’accusa di induzione alla prostituzione di minore e spaccio lieve.

La ragazzina ha accusato anche un avvocato 45enne del Foro di Bologna, “si forniva di coca da alcuni clienti che difendeva”. Il noto ristoratore si è invece presentato da solo alla ragazza, parlando del noto locale di cui era socio. Con lui “ho avuto una relazione piacevole. Sono stata anche a casa sua” ha raccontato la minorenne. Secondo quanto emerso dalle indagini, il suo ruolo era soprattutto quello di consumatore, sia della sostanza stupefacente, che delle prestazioni sessuali. Per lui quindi nessuna accusa di induzione alla prostituzione minorile. Tra Bacci e Cavazza ci sarebbe stato un accordo orale: “Uno si sarebbe prodigato a reclutare e il secondo a organizzare e consumare festini, atti sessuali con prostitute anche minorenni ai propri ospiti”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di 98NARE

98NARE

Mer, 02/09/2020 - 10:53

CHE SCHIFO DI ESSERI UMANI !!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mer, 02/09/2020 - 11:01

"Orge con minorenni e cocaina: COINVOLTO EX CANDIDATO PDPDPDPDPDPDPDPD!!!"... ah no? E' della Lega? Ok, allora lo mettiamo solo nel sottotitolo della pagina interna mentre omettiamo l'appartenenza politica nel titolo di prima pagina. Già che ci siamo non diamogli troppo risalto (non è mica un immigrato!)... lì in mezzo direi che ci sta bene. Ok... avete letto il titolo (ovviamente non l'articolo)? Bene, direi che può bastare: rimuovete tutto... c'è bisogno di spazio per l'ennesima agressione da parte di un N3GRO ai danni di un agente di polizia (in alternativa le ultime news su Belen o Ferragnez).

cgf

Mer, 02/09/2020 - 11:06

ci sono minorenni che non di fanno problemi se vedono una borsa o delle scarpe firmate.

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 02/09/2020 - 11:09

Ma come? Nella città ROSSA per eccellenza succedono queste cose? INAUDITO! E la superiorità morale tanto decantata? Quisquilie!

leopard73

Mer, 02/09/2020 - 11:19

Hanno aspettato un anno a pubblicare il FATTO perché il politico e della lega se cera un KOMUNISTA del PD non ci sarebbe stata NOTIZIA...

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mer, 02/09/2020 - 11:22

mbferno anche nelle città rosse,purtroppo, vivono schifosi LEGAIOLI, mica si possono eliminare....

Stegolo

Mer, 02/09/2020 - 11:30

Scommetto che coloro che hanno commesso questi reati, compreso il rappresentante della lega, sono i classici rappresentanti del "difendiamo la famiglia tradizionale" e del "combattiamo le droghe libere". Sono un convinto sostenitore della tesi che chi si erge a paladino della morale di facciata lo fa perché in realtà è tutto l'opposto di tutto ciò che vuol far credere agli altri.

fabioerre64

Mer, 02/09/2020 - 11:35

@Dreamer_66 c'è scritto chiaramente e giustamente sotto il titolo che il Cavazza è un ex candidato della Lega, poi è riportato anche nell'articolo dove si aggiunge che era stato anche nelle file di Forza Italia, la precisazione ha poca importanza visto che non è stato eletto. Se però non ti piace come il sito de Il giornale imposta le notizie ed il tipo di notizie puoi benissimo non entrare nemmeno che nessuno sentirà la tua mancanza. Ci sono i giornali di regime come Repubblica, Il Fatto e Il Manifesto, puoi leggere quelli, stai tranquillo che loro sanno benissimo come censurare le notizie sconvenienti e mettere solo quelle che interessano a te.

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mer, 02/09/2020 - 11:36

mbferno purtroppo l'Italia è infestata di legaioli...

ziobeppe1951

Mer, 02/09/2020 - 11:40

Zecche rosse ..si parla di ex..questo andava dove tira il vento..date già le sentenze ancor prima che partano le inchieste?..non eravate voi i garantisti?

Ritratto di OraBasta

OraBasta

Mer, 02/09/2020 - 11:42

E' squalificante è leggere da parte di poveri di spirito, che si faccia differenza tra SCHIFOSI della Lega e SCHIFOSI del PD !!! Datevi una regolata !

Ritratto di Agrippina

Agrippina

Mer, 02/09/2020 - 11:52

Il leghista è anche uno dei capi ultras della Virtus, collezionista dei busti del duce di cui è un nostalgico ammiratore. Sulla sua pagina fb compaiono anche tanti proclami sulla vicenda di Bibbiano e a difesa della famiglia. È il perfetto prototipo di legaiolo di nuova concezione, complimenti alla Lega che seleziona candidati di questo spessore.

Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 02/09/2020 - 12:16

la lega ha cambiato il logo non non i "personaggi"!

Ritratto di RindoGo

RindoGo

Mer, 02/09/2020 - 12:18

Agrippina, il tuo modo tendenzioso di argomentare fa presupporre che tu sia di livello culturale addirittura inferiore al candidato leghista (chissà perché poi uno che si candida debba per forza rappresentare per forza il modo di pensare di tutti i sostenitori di un partito), e soprattutto di una moralità più discutibile di quella di codesti "gentiluomini", in quanto non ti limiti a criticare il comportamento del singolo, ma a generalizzare su tutti. Chissà quanti scheletri anche più macabri di costoro hai tu nel tuo capiente armadio.

Ritratto di Nahum

Nahum

Mer, 02/09/2020 - 12:50

Si il Giornale é in imbarazzo quando un legista della nuova generazione o un FdI vengono presi con le mani nel sacco. In questo caso i fatti imputati sono gravi e si aggiungono a un'attitudine neofascista evidente che pur essendo sotto gli occhi di tutti non ha impedito al Cavazza di essere canddidato alle elezioni regionali. Ora la lega delle origini era altra cosa, magari c'era gente un po semplice o non troppo colta ma concreta e preparata. Quella nuova con la campagna acquisti al sud non é la stessa cosa e i risultati si vedono.

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Mer, 02/09/2020 - 13:01

nessuna pietà: trent'anni di lavori forzati e stop

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Mer, 02/09/2020 - 13:13

@mbferno Forse farebbe bene a leggersi meglio gli articoli prima di buttarcisi sopra a commentare con la bava alla bocca solo perché immagina che ci possa essere del "rossore" su cui inveire (purtroppo il suino di turno è un leghista doc). Le eviterebbe figure meschine come questa ...

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 02/09/2020 - 13:27

@El presidente...la figura meschina la fa LEI,in quanto l'articolo l'ho letto TUTTO,come ho pure letto che si tratta di un EX leghista (ma lei questo l'ha letto?sembra di no) mentre resta un mistero il colore politico di tutti gli altri,ma trattandosi della BOLOGNA BENE,direi che è quasi certo. Dulcis in fundo,se non le basta,si può dire che in una città ROSSA come BOLOGNA è molto probabile che tutti gli altri indagati siano,a differenza di quello noto,molto probabilmente rossi pure quelli?

agosvac

Mer, 02/09/2020 - 13:32

Non so se sia oppure no chiaro che tutto è finalizzato a "quel candidato della Lega" che, però , non è MAI riuscito a farsi eleggere. Fosse stato del PD probabilmente sarebbe stato eletto per potere usufruire di tanta depravazione. Di sicuro alla Lega non si votano tutti, ma solo quelli che meritano di essere eletti.

ITALEXIT

Mer, 02/09/2020 - 13:37

la bologna "SOCIALISTA"

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Mer, 02/09/2020 - 13:50

Appena intravista l'appartenza a determinata scelta partitica, gli immancabili, noti, avvoltoi, rubicondi in viso, in dolce compagnia di iena ridens, si sono più che precipitati catapultati, dimenticando persino il parapendio, buon volo.

Ritratto di jenablindata

jenablindata

Mer, 02/09/2020 - 14:01

NB: EX candidato leghista.. (quindi NON eletto e nemmeno ANCORA candidato) il che vuol dire che si sono accorti di qualcosa che non funzionava...e lo hanno estromesso. meglio chiarire,visto che c'è gente che non sa capire quello che legge.

nunavut

Mer, 02/09/2020 - 14:09

@ Dreamer_66 11:01 Egregio rilegga l'articolo per bene,soprattutto l'ultima parte, dove è scritto CERCÒ PIÙ VOLTE DI CANDIDARSI CON LA LEGA,considerato che non fu accettato vuol dire che non ha mai fatto parte del partito era solo un simpatizzante che fra il resto veniva da un altro partito Forza Italia.Come puoi accusare la Lega ?? se lo hanno rifiutato??

fabioerre64

Mer, 02/09/2020 - 14:13

Una domanda per le zecche che scrivono a vanvera: gli indagati sono 8 di cui 1 è un EX leghista, sapete leggere? No perché a leggervi sembra che abbia fatto tutto il Cavazza da solo. Fatti gravissimi per cui gli darei 20 anni di galera, ma almeno la ragazza era consenziente e lautamente retribuita, invece i vostri amici che arrivano dall'Africa e dal sud-est asiatico le ragazze le stuprano e spesso le ammazzano anche.

Mr Blonde

Mer, 02/09/2020 - 14:22

sempre a parlare dei reati mai delle pene; aspetto seriamente una forte decisa e severissima riforma del sistema penale x tornare soltanto a pensare di votare nuovamente. E me la aspetterei da questa dx di fantocci piuttosto che ovviamente dalla sx che alza la testa solo x gli evadori

Mr Blonde

Mer, 02/09/2020 - 14:25

comunque che ci sia un ex della lega non dovrebbe far parte della notizia, fosse un reato tipo corruzione concussione ecc legato ad attività politica avrebbe senso ma in questo caso no. Ovviamente farei il discorso anche fosse del pd o altri, non come tanti commentatori schifosamente schierati

lorenzovan

Mer, 02/09/2020 - 14:25

stegolo...purtroppo e una triste realta' quella della doppia morale..quella pubblica e quella privata ..e in Italia siamo al massimo dell'indecenza ..D'altronde non e' un problema di oggi..la sabedoria popolare inquadrava questa fattispecie con il semplice detto " la prima gallina che canta ha fatto l'uovo"

ST6

Mer, 02/09/2020 - 14:37

Cavazza, candidato con la Borgonzoni, 625 voti presi. "Giù le mani di bambini" scriveva sempre su Facebook l'ex candidato lo scorso 23 gennaio, in occasione della manifestazione leghista a Bibbiano. Oggi invece deve rispondere di *induzione alla prostituzione di minore* e di altre donne e spaccio "lieve". Insomma la patologia chiamata fascismo e la fissazione per Mussolini nel suo caso sono una conferma. Come una tara genetica confermata in pratica

Malacappa

Mer, 02/09/2020 - 14:37

EX leghista quello l'hanno detto ma gli altri cosa erano, comunque io 30 anni di galera dura gli darei pero'purtroppo non sara' cosi

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 02/09/2020 - 14:38

@MrBlonde....eh no,carissimo,le cose non funzionano così,soprattutto se chi va in giro a gridare a squarciagola che è moralmente superiore,poi si dimostra,spesso,peggiore degli altri.

ST6

Mer, 02/09/2020 - 14:44

nunavut: Cavazza è stato candidato con Borgonzoni. 625 gli elettori che avevano segnato il suo nome sulla scheda elettorale.

Mr Blonde

Mer, 02/09/2020 - 15:44

mbferno alzi la mano quel politico che non ha mai sbandierato la propria superiorità morale, soprattutto a sx ne sanno qualcosa

Ritratto di WjnnEx

WjnnEx

Mer, 02/09/2020 - 16:07

I legaioli del forum proprio non vogliono capire: EX CANDIDATO vuol dire che è stato candidato dalla lega ma NON eletto.