Orrore dell’orco 25enne: pedofilo stupra neonato di due settimane

Il pedofilo è stato arrestato e portato in prigione, dove è sorvegliato 24 ore su 24 dagli agenti di polizia penitenziaria

Un ragazzo di 25 anni è accusato di aver stuprato e provocato gravi lesioni a un neonato. L’orrore nel piccolo villaggio di Annalong, nella contea di Down, in Galles: qui il pedofilo si sarebbe intrufolato nella stanza del piccolo – di appena due settimane – per abusare di lui.

Ad accorgersi dell’assurda violenza un parente del piccolo, che insospettito da rumori è entrato nella stanza sorprendendo il mostro. La famiglia del neonato ha contatto le forze dell’ordine che in poche ora hanno condotto l’arresto, come scrive la Bbc.

L’infante, invece, è stato portato di urgenza al Royal Belfast Hospital, dove sta lottando tra la vita e la morte in terapia intensiva.

Il pedofilo è stato trasporto al penitenziario di Maghaberry, dove viene detenuto come persona a rischio. Infatti, come scrive il The Sun, il 25enne è in isolamento protetto da un’unità di poliziotti, che lo sorvegliano 24 ore su 24 per evitare gesti estremi e per sottrarlo alla rabbia degli altri carcerati.

Sono in corso le indagini e gli esami clinici del caso per stabilire l'entità della violenza.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

seccatissimo

Dom, 07/10/2018 - 19:45

1) x Franco Grilli - Dom, 07/10/2018 - 18:57. La invito a studiare ed a perfezionare il suo italiano. Un maschio di 25 anni non è un ragazzo ma è un uomo ! 2) Un essere così schifoso e mostruoso non merita di vivere. Per tanto non mi riesce comprensibile la preoccupazione di sorvegliarlo 24 ore su 24 per evitare gesti estremi e/o per sottrarlo alla rabbia rispettivamente alla "giustizia" degli altri carcerati.

Ritratto di RedNet

RedNet

Dom, 07/10/2018 - 21:56

Lasciarlo libero per il carcere e fine giorno bruciarlo nel cortile.

Solovale48

Lun, 08/10/2018 - 00:22

Assurda violenza ? Ci sarebbero atti pedofili ragionevoli ? E cosa significa "stabilire l'entità della violenza"? E non è stato preso in considerazione se questo mostro è al suo "esordio" o se nella zona non ci sono altri casi (magari irrisolti) di neonati, o bimbi piccolissimi a cui è stata fatta atroce violenza ?

Ritratto di mircea69

mircea69

Lun, 08/10/2018 - 06:59

La pena capitale sarebbe troppo poco: Dovrebbe essere preceduta da un feroce supplizio.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 08/10/2018 - 11:51

---seccatissimo---non puoi invitare un tizio a migliorare il suo italiano e poi scrivere "per tanto"--staccato e non tenere conto dell’univerbazione--il "per tanto" che scrivi tu non ha il significato da te voluto--quindi ci fai la figura del pxxxa--quanto alla notizia di cronaca--non è il carcere il posto del ragazzo ma una struttura psichiatrica chiusa dove cercare di curarlo--di solito questi pedofili così giovani nascondono un passato in cui sono stati vittime essi stessi di abusi--swag