Padova, nuovi disordini a hotel Paradiso: nigeriano pesta operatore

Si torna a parlare dell’hotel Paradiso, centro d’accoglienza spesso teatro di disordini provocati dagli stranieri che vi sono ospitati. Lunedì un nigeriano, completamente ubriaco, ha pestato un operatore: il prefetto lo allontana dalla struttura

Paura in una struttura d’accoglienza del comune di Noventa Padovana (Padova), dove un richiedente asilo nigeriano ha letteralmente dato in escandescenze, arrivando ad aggredire uno degli operatori.

Il fatto si è verificato nella giornata dello scorso lunedì, all’interno dell’hotel Paradiso. L’edificio, divenuto da circa quattro anni un centro che offre ospitalità agli stranieri, è oramai tristemente noto per essere spesso teatro di furiosi scontri fra questi ultimi.

In questo caso specifico, secondo quanto riferiscono i quotidiani locali, il 26enne nigeriano si trovava sotto l’effetto dell’alcool e per tale ragione ha finito per scagliarsi contro il dipendente della cooperativa Sarha. Fra i due ci sarebbe stato un alterco e la situazione, soprattutto a causa dello stato di alterazione dell’africano, è rapidamente degenerata. Il nigeriano ha assalito l’operatore, prendendolo a calci e pugni, ed in breve all’interno della struttura si è scatenato il putiferio.

Sul posto si sono presentati i carabinieri, giunti in seguito alla segnalazione. I militari sono riusciti, non senza qualche difficoltà, ad immobilizzare il facinoroso ed a condurlo in caserma, dove è stato identificato e denunciato.

Non solo. In seguito all’episodio, il prefetto di Padova ha disposto nei confronti del 26enne l’allontanamento dalla struttura e la perdita di tutti i diritti relativi all’accoglienza. Il nigeriano, di fatto, si trova ora a piede libero nella cittadina.

Il sindaco Pd di Noventa Padovana, Luigi Alessandro Bisato, si è detto d’accordo con la decione del prefetto, così come il consigliere comunale della Lega, Marcello Bano, che tuttavia ha usato toni ben più duri. “È necessario chiudere questa accoglienza fallimentare e riconvertire l’albergo in un complesso ricettivo per dare ai residenti e alla frazione un minimo di dignità. Chi sostiene che gli ospiti della struttura sono integrati viene puntualmente smentito”, ha affermato, come riportato su “Padova Oggi”. “Lavorerò per allontanare tutti i migranti dall’Hotel. Sono un danno per la comunità”.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

cir

Gio, 14/02/2019 - 14:51

ha fatto benissimo . Cosi imparano ad accoglierli !!!