Dismaland, il luna park di Banksy ricollocato a Calais per i migranti

In un annuncio sul sito di Dismaland si legge che il parco chiuderà e le sue strutture saranno smantellate "per dare un tetto ai migranti"

Dismaland, il luna park di Banksy ricollocato a Calais per i migranti

ll castello di Cenerentola, attrazione principale di Dismaland, il parco-istallazione creato dall'artista britannico Banksy, verrà inviato al campo profughi di Calais, mentre le strutture del parco di Bristol verranno rimontate in Francia per fornire protezione ai rifugiati.

L'annuncio è comparso sul sito web di Dismaland e conferma che il parco chiuderà definitivamente, mentre gran parte delle sue strutture saranno smantellate e inviate a Calais, nella grande baraccopoli abusiva costruita dai migranti che provano ad arrivare in Gran Bretagna.

Secondo le stime, sono circa 5mila i siriani, libici ed eritrei che si trovano accampati nella zona della cittadina portuale francese. Sul sito web di Dismaland, Banksy ha pubblicato un'immagine del campo dei migranti e ha sovrapposto il castello di Cerentola del suo parco, che ha rappresentato come fosse stato devastato da un incendio.

Il parco artistico aveva aperto il 22 agosto a nella cittadina inglese di Weston-super-Mare, nel Somerset, in una tetra allegoria dei parchi divertimenti Disneyland. Sono stati circa 150mila i turisti che hanno scelto di a visitare il parco: il biglietto per entrare costava soltanto tre sterline con code di centinaia di persone ogni giorno, spesso sotto la pioggia, e oltre 20 milioni di sterline tra incassi e indotto

Oltre agli allestimenti e alle opere di Banksy, in queste settimane Dismaland ha ospitato le opere di 58 artisti di tutto il mondo e le esibizioni di alcuni importanti gruppi musicali, cantanti e artisti

Commenti