Parma, incubo per italiana: botte e stupri dal marito albanese

Una conoscenza veloce, poi subito il matrimonio sotto minaccia. Finisce finalmente l’incubo di una 25enne italiana, vittima per mesi di violenze fisiche e sessuali da parte del violento marito albanese, che la obbligò a sposarlo per ottenere il permesso di soggiorno

Si è finalmente conlcuso l’incubo di una donna italiana residente a Colorno (Parma), da mesi vittima di violenze fisiche e stupri perpetrati dal compagno albanese.

La 25enne ha conosciuto il suo aguzzino lo scorso anno e, dopo una breve frequentazione, ha deciso di andare a convivere con lui, finendo in trappola

In breve la sua vita assieme al fidanzato diventa un incubo. Il giovane albanese di 23 anni si rivela essere uomo violento e dispotico, disposto a tutto per ottenere ciò che vuole. Irregolare sul territorio nazionale e già noto alle forze dell’ordine per alcuni reati, ha infatti necessità di ottenere al più presto un permesso di soggiorno e per tale ragione la obbliga con le minacce a sposarlo. Il matrimonio viene celebrato a giugno.

Le violenze col tempo aumentano, e cominciano anche gli abusi sessuali. La donna, a lui sottomessa e troppo spaventata per reagire, subisce per mesi in silenzio, incapace anche di chiedere aiuto. Nessuno dei conoscenti, del resto, si accorge della sua sofferenza.

Trovandosi in una forte condizione di disagio economico, la giovane coppia viene presto assegnata ai servizi sociali e gli operatori, frequentando spesso la loro abitazione, si rendono infine conto dell’orrore che si ripete quotidianamente fra quelle mura. Troppo evidente il malessere anche fisico della 25enne, che spesso presenta lividi sul corpo e sul volto. Numerose le segnalazioni ai carabinieri, ma la vera denuncia arriva il 10 settembre scorso, quando la giovane si decide a mettere la parola fine a quell’esistenza fatta di vessazioni e continue umiliazioni.

Dopo l’ultimo stupro, la 25enne scappa di casa e si reca di persona ai servizi sociali, raccontando tutta la sua storia. Gli stessi operatori la accompagnano al pronto soccorso dell’Ospedale Maggiore di Parma dove, a seguito delle visite, le vengono riconosciuti 10 giorni di prognosi. Col supporto degli assistenti sociali la donna riesce anche a sporgere formale denuncia presso i carabinieri di Colorno, che hanno dato avvio alle indagini. La 25enne viene subito affidata ad un centro antiviolenza, mentre i militari si occupano di radunare tutte le prove necessarie per incastrare il 23enne albanese.

Quest’ultimo, troppo convinto del controllo esercitato sulla moglie, non riesce neppure ad immaginare che lei possa averlo denunciato. Si presenta addirittura in caserma a segnalare la scomparsa della donna, non vedendola più tornare a casa.

Il 17 settembre, grazie ai gravi indizi di colpevolezza raccolti dagli inquirenti, l’albanese è stato arrestato con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni e minacce, e violenza sessuale aggravata.

Adesso si trova confinato all’interno della Casa di Reclusione di Parma.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

piardasarda

Ven, 21/09/2018 - 14:25

ma quante italiane non vanno più alla ricerca del principe azzurro!!!

Ritratto di mina2612

mina2612

Ven, 21/09/2018 - 14:52

Nessuna pietà per le cretine.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 21/09/2018 - 14:57

100 a 1 che l'autoctona è una sinistroide di qualche centro asociale!

gneo58

Ven, 21/09/2018 - 15:35

chi e' causa del suo male pianga se stesso (a) !

Carlopi

Ven, 21/09/2018 - 16:28

spero che, in questi casi, sia previsto l'annullamento del matrimonio

Ritratto di venividi

venividi

Ven, 21/09/2018 - 16:42

Lui ha ottenuto il permesso di soggiorno? Se sì, toglieteglielo per indegnità

Ritratto di wilegio

wilegio

Ven, 21/09/2018 - 17:23

La prossima volta si sposa un Italiano.

killkoms

Ven, 21/09/2018 - 17:23

bell'affare che ha fatto!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Ven, 21/09/2018 - 18:33

Le convivenze ed i matrimoni misti vanno proibiti.

Scirocco

Ven, 21/09/2018 - 18:38

Sinceramente per una che si mette con uno straniero non ho nessuna pietà. Vuoi dire che in tutto il paese non c'era un Italiano che potesse andar bene alla signorina o forse non la voleva nessuno?

Ritratto di makko55

makko55

Ven, 21/09/2018 - 18:38

Moglie e buoi.........

baronemanfredri...

Ven, 21/09/2018 - 18:40

MA DICO PERCHE' NON AVETE PUBBLICATA LA VERA GIUSTA E ONESTA PAROLA CON ARTICOLO BEN DEFINITO CRETINA CHE HAI SPOSTATO UNO STRANIERO CON LE LORO USANZE DA EUROPEO ORIENTALI O EST EUROPEO DOVEVI SAPERE COME TRATTANO LE LORO MOGLI E FIGLIE. SCEMA E' IL MINIMO CHE TI POSSO DIRE E NON TI OFFENDERE, TANTO LO SEI.

Ritratto di Arduino2009

Arduino2009

Ven, 21/09/2018 - 18:44

Al 2018, con mezzi di comunicazione incredibili, e le donne ancora credono a babbo natale e a pasquale, alla befana, ai principi azzurri e mori, e poi quando gli fanno il C**O dicono che non va bene. Sveglia galline che è l'alba

baronemanfredri...

Ven, 21/09/2018 - 18:47

CONSIDERANDO CHE CI SONO LE PROVE PER OBBLIGARLO A FARLO DIVENTARE ITALIANO, ALLORA C'E' LA LEGGE DI BERLUSCONI, MA PARE, CHE POSSONO TOGLIERE LA CITTADINANZA, COME AD ESEMPIO VECCHI RIMBAMBITI ITALIANI CHE SPOSANO STRANIERE CON 40 ANNI DI DIFFERENZA E POI LI LASCIANO CON IL LORO PISELLINO MOSCIO MOSCIO E RAGRINSITO COME TANTI ALLOCCHI SCEMI. ORA NON C'E' UN GIUDICE DI SINISTRA CHE LO ARRESTA E DI AUTORITA' TRASMETTE A SALVINI, COME MINISTRO IL DECRETO DI CONDANNA E CONTESTUALE ANNULLAMENTO DELLE CITTADINANZA ITALIANA? OPPURE LA SINISTRA PENSA DI PERDERE UN VOTO?

ciruzzu

Ven, 21/09/2018 - 19:09

Non leggo nemmeno l' articolo, basta l' intestazione. 25 ENNE SPOSA un albanese e lo denuncia per stupro.Siamo alla pazzia

Ritratto di elkid

elkid

Ven, 21/09/2018 - 19:21

---la famiglia di lei?---non pervenuta---ma se l'albanese avesse fatto a pezzetti la raga--allora la mammina uscita dal letargo atavico avrebbe invaso i media con la più classica delle frasi fatte---"io voglio giustiziaaaaaaaaaaaaaa""--------

Ritratto di scappato

scappato

Ven, 21/09/2018 - 20:46

@elkid: fai schifo.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Ven, 21/09/2018 - 22:10

@Elkid - un alrto straniero da difendere? Sembri l'avvocato delle cause perse. Troppo scarso.

CALISESI MAURO

Ven, 21/09/2018 - 22:54

l'ha picchiata troppo poco, doveva poter andare avanti e sfogare il suo istinto di risorsa. Comunque in una nazione sana il tipo doveva essere messo in verticale davanti ad un muro e lei iniziare a lavorare seriamente in case di luss.....

Ritratto di giovinap

Anonimo (non verificato)