Polizia scopre laboratorio abusivo di panetteria vicino alla questura

La panetteria sorgeva in piazza Duomo, a Imperia, nei pressi della Questura. E' stato un poliziotto, notando alcuni movimenti sospetti, a dare il via alle indagini, che sono culminate con un blitz

Di panetteria aveva ben poco. Quando i poliziotti hanno fatto irruzione nei locali, infatti, si sono trovati di fronte a una scena davvero incredibile, se non fosse per le immagini che la documentano. C’erano ammassi di vestiti e attrezzature buttati per terra, in mezzo alla sporcizia; macchinari pieni di ruggine e incrostazioni, situati accanto al cassonetto, colmo di rifiuti. Insomma, una situazione igienico sanitaria davvero borderline. Si tratta di un laboratorio di panetteria abusivo che sorgeva in una traversa di piazza Duomo, a Imperia, proprio di fronte alla Questura.

Le indagini, culminate in un blitz, sono scattate dalla segnalazione di un poliziotto, che nelle mattinate precedenti aveva notato uno strano via vai di persone, nei pressi di un locale affacciato su una via adiacente a piazza Duomo. L’intuizione ha colto nel segno. Al momento dell’irruzione, gli agenti hanno sorpreso un italiano di 49 anni - è il caso di dirlo - con le mani in pasta.

I poliziotti sono intervenuti, mentre stava producendo il pane all'interno di un locale open space. In mezzo al caos e a una sporcizia impressionante hanno trovato un giaciglio utilizzato dal proprietario come letto; e poi, indumenti e oggetti vari, estranei all'attività di panificazione. C’erano: un forno, teglie e strumenti da cucina accatastati per terra.

Non è stato così difficile per il personale dell’Asl, intervenuto in supporto alla polizia, constatare la totale assenza dei requisiti minimi di igiene. I prodotti della panificazione giornaliera sono stati subito sequestrati, per impedirne la vendita e l'attività è stata sospesa, in via cautelare, in attesa dei provvedimenti definitivi di competenza dell'Asl.

L’operazione si inserisce nei servizi straordinari di controllo del territorio disposti dal questore di Imperia, Cesare Capocasa, con lo schieramento nel centro cittadino, ma anche in periferia, di uomini della questura e di personale aggregato da Genova, con l'obiettivo di garantire maggiore sicurezza ai cittadini in un periodo "a rischio” - quello delle festività natalizie - per il proliferare, in particolare, di reati contro il patrimonio. I controlli verranno intensificati nei prossimi giorni, anche da parte delle altre forze di polizia e dei reparti specializzati, con particolare attenzione ai locali pubblici, bar e ristoranti, per verificare la genuinità dei cibi posti in vendita.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

istituto

Sab, 14/12/2019 - 20:40

Mi auguro vivamente che ci sia la stessa " attenzione " per i laboratori abusivi portati avanti da quelle persone che ci pagheranno le pensioni..........