La primavera a gennaio: temperature massime come fossimo ad aprile

Il mix tra alta pressione e venti da Scirocco farà lievitare le temperature massime che toccheranno punte fino a 16-18 gradi. Nel week-end si cambia, piogge sparse da nord a sud

È il 21 gennaio ma tra poche ore e per i prossimi giorni saremo catapultati... in primavera. Le temperature sull'Italia, infatti, subiranno un lento ma graduale aumento tra oggi ed il fine settimana a causa di un forte campo di alta pressione di matrice nord-africana che, durante il giorno, farà lievitare le temperature su valori ben oltre le medie di questo periodo.

La primavera di gennaio

Qual'è il motivo di tutto ciò? Il vortice responsabile del maltempo di ieri sulla Sardegna adesso agisce tra l'Algeria e la Spagna meridionale come mostrano chiaramente le immagini del satellite. Nel suo movimento in senso antiorario, la bassa pressione "pesca" aria più calda e mite sotto forma di Scirocco che inizierà a soffiare sul Mar Tirreno e sullo Ionio mentre l'alta pressione favorirà un miglioramento del tempo con conseguente ampio soleggiamento. Sarà la concomitanza di questi due fattori a far aumentare le temperature di giorno su tutta l'Italia.

Sulle regioni settentrionali e su quelle centrali adriatiche la colonnina di mercurio salirà a causa dell'alta pressione mentre al Sud, sulle Isole maggiori e sulle regioni tirreniche ci penseranno i venti di Scirocco a provocare una risalita dei termometri.

Massime oltre i 16 gradi

Già da oggi si potranno raggiungere valori intorno ai 15-16 gradi con punte anche di 18 soprattutto al Centro-Sud, numeri che sono assolutamente da mesi quali marzo ed aprile. Anche sulle regioni settentrionali, soprattutto da mercoledì, non sarà difficile raggiungere i 12°C sia sulla Pianura Padana ma anche sulle valli alpine.

Farà, invece, piuttosto freddo durante la notte soprattutto al Nord: la presenza di un maggior rasserenamento notturno favorirà, infatti, estese gelate con temperature minime sotto lo zero anche di 2/4°C sulla Pianura Padana. Sulle regioni centrali non si andrà sotto lo zero ma le minime saranno comunque di pochi gradi (fra 3 e 5°C) mentre al Sud la media delle temperature oscillerà tra i 6 e i 10 gradi.

Fine settimana stop dell'alta pressione

Quanto durerà questa primavera fuori stagione? Non moltissimo. I modelli matematici propongono un cambiamento delle condizioni meteo a partire da sabato quando una perturbazione atlantica raggiungerà le regioni settentrionali con piogge sparse ed un inevitabile calo delle temperature massime. Nubi e qualche pioggia anche sulle regioni tirreniche mentre al Sud peggiorerà nel corso di domenica 26 gennaio con acquazzoni che bagneranno tutte le regioni.

Non si vede, a medio termine, l'arrivo del freddo invernale, quello serio. Febbraio, che è il mese tradizionalmente più freddo dell'anno, ci dirà se questa stagione la ricorderemo come "l'annata senza inverno" o se riuscirà a spararsi tutte le cartucce che sono mancate fino a questo momento.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Laura51

Laura51

Mar, 21/01/2020 - 15:20

Progetto H.A.A.R.P.