Puglia, arriva il prof Marco Ranieri nella task force

È originario di Bari e direttore della terapia intensiva dell'ospedale "Sant'Orsola" di Bologna. È lui che ha avuto l'intuito di collegare due pazienti a un ventilatore

Si chiama Marco Ranieri, è originario di Bari ed è professore ordinario di "anestesiologia" presso l'Università "Alma Mater Studiorum" di Bologna oltre ad essere il direttore della terapia intensiva dell'ospedale "Sant'Orsola" del capoluogo emiliano. È lui che avrebbe avuto l'idea di collegare un respiratore ad un circuito multiplo di ventilazione. Grazie al suo intuito ad un ventilatore possono essere collegati due pazienti invece che uno solo. È Marco Ranieri che ora fa parte del team di esperti che sta affiancando il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, nella lotta al Coronavirus.

A darne notizia è lo stesso governatore pugliese, "Il professor Marco Ranieri rafforza la nostra squadra per affrontare l'emergenza Covid-19, con il compito di coordinare e integrare la rete delle terapie intensive. Lo ringrazio per la sua scelta e ringrazio l'Università di Bologna e il suo dipartimento di scienze mediche per averci concesso la sua collaborazione. Lavoreremo fianco a fianco per la lotta a questa malattia. La collaborazione del professor Ranieri sarà determinante anche per offrire alla Puglia l'esperienza che il medesimo sta facendo nel fronteggiare il Covid19 in Emilia Romagna, potendo così anticipare le mosse che devono essere compiute nel nostro territorio".

Tre sono i punti fondamentali alla base della collaborazione tra la Regione Puglia e il professor Ranieri. Sarà organizzata a livello regionale la rete delle terapie intensive. Sarà stabilita una connessione tra le terapie intensive, le medicine d’urgenza e le pneumologie. Nulla sarà lasciato al caso e ci sarà un'organizzazione dettagliata per assicurare continuità assistenziale tra prevenzione (che sarebbe la medicina d’urgenza), la cura (la terapia intensiva) e lo svezzamento (la pneumologia) dei malati con insufficienza respiratoria acuta causata dal Covid. Infine, saranno attuati i protocolli dettati dalle ricerche condotte dal Dimec (il dipartimento di scienze mediche e chirurgiche dell'università di Bologna) in merito ai modelli organizzativi e clinici da implementare nel sistema regionale pugliese. In questo modo la Puglia si prepara ad affrontare l'epidemia con un vero e proprio assetto organizzativo da guerra e tutti gli operatori sanitari dovranno rispettarlo.

Il rapporto di collaborazione con il professor Ranieri durerà fino al 31 luglio 2020, la data di scadenza dello stato di emergenza dichiarato dal Governo. Durante tutto questo periodo, Ranieri opererà in continuo raccordo con il presidente della giunta regionale, con il direttore del dipartimento di promozione della salute e con i componenti della task force istituita per l'emergenza da Michele Emiliano.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.