Quattordicesima non accreditata: come fare ricorso

Controllate i cedolini della pensione e verificate se vi è stata accreditata la quattordicesima. Di fatto alcuni pensionati non l'avrebbero ricevuta pur avendone diritto

Quattordicesima non accreditata: come fare ricorso

Controllate i cedolini della pensione e verificate se vi è stata accreditata la quattordicesima. Di fatto alcuni pensionati non l'avrebbero ricevuta pur avendone diritto. "Stiamo avviando diversi ricorsi su questo fronte", spiega Celesta Collovati, legale di Aspes, associazione per i diritti dei pensionati. Il legale segnala come ad esempio un pensionato di 75 anni che vive a Brescia non ha ancora ricevuto la quattrodicesima pur avendo una pensione da 700 euro al mese. Un caso che a quanto pare non è isolato. La quattordicesima infatti spetta a tutti i pensionati nati prima del 1954 con un reddito complessivo fino a 13.049,14 euro annui. La cifra di fatto viene corrisposta una sola volta l'anno. Gli importi variano da 437 euro per 15 anni di contributi fino a 655 euro con 25 anni di contibuti. C'è poi una fascia intermedia che percepisce 420 euro e si posiziona tra i 15 e i 25 anni di contributi. La quattordicesima viene accreditata a luglio con scadenze precise: 1 luglio col conto alle poste, 3 luglio col conto in banaca. Dunque di fatto va controllato, come sottolinea la Collovati (infotuttopensioni@gmail.com), il cedolino da controllare è proprio quello dello scorso luglio Nel caso non fosse stata accerditata, allora può scattare un ricorso per ottenere la quattordicesima che manca all'appello. Va sottolineato che errori di questo tipo sono abbastanaza rari, ma l'Inps una volta esaminato il ricorso spesso accredita la cifra mancante.

Autore

Commenti

Caricamento...