Cronache

Rapinatore in azione: con un coltello alla gola del cassiere porta via 2.500 euro

Sono stati momenti di paura per il dipendente di un supermercato di Marsala, l'uomo ha dovuto fare i conti con un rapinatore che lo ha strattonato da una parte all'altra con un coltello puntato alla gola, così facendo il malvivente ha portato via un ingente bottino

Rapinatore in azione: con un coltello alla gola del cassiere porta via 2.500 euro

Entra in un supermercato, semina il panico e, con un coltello puntato alla gola del cassiere, riesce a portare via un’ingente bottino. Grazie alle immagini delle telecamere viene riconosciuto dai carabinieri ed arrestato (guarda il video). Si tratta di Mario Ferrera, 33 anni, marsalese. La rapina è stata messa a segno in un supermercato di Marsala, in provincia di Trapani, venerdì sera.

Erano quasi le 19 quando, nell’attività commerciale ubicata in contrada Cuore di Gesù, ha fatto ingresso il 33enne con il volto travisato da passamontagna. L’uomo, ha estratto dalle tasche un coltello creando il panico tra i presenti che sono riusciti a dileguarsi. Ma l’obiettivo del rapinatore non era quello di far del male alle persone ma di portare via l’incasso della giornata. Dritto dritto si è indirizzato verso la prima cassa prendendo in ostaggio, con un l’arma puntata alla gola, il cassiere. Lì, il malvivente ha acciuffato le prime somme di denaro. Non soddisfatto di quello che è riuscito ad incassare, si è diretto verso l’altra cassa trascinando nel frattempo con se l’impiegato che non si trovava nella condizione di poter opporre resistenza e difendersi. Tutto si è consumato in pochi minuti.

Presa l’altra parte del bottino,il delinquente è andato via mettendo in tasca la somma totale di 2500 euro. Immediatamente dopo è scattato l’allarme alla centrale operativa dei carabinieri della locale compagnia. Una volta giunti sul posto, i militari hanno trovato il malcapitato ancora sconvolto per quello che aveva vissuto pochi minuti prima. Nonostante ciò, l’uomo è riuscito a fornire ai militari preziosissimi dettagli sull’entità del rapinatore. A dare un maggiore contributo all’individuazione del delinquente, sono state poi le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza posizionate in direzione dell’ingresso del supermercato. I carabinieri hanno riconosciuto le fattezze fisiche di Mario Ferrera in quanto già noto per i suoi trascorsi giudiziari.

Dunque gli uomini in divisa si sono precipitati nell’abitazione del marsalese attendendo che facesse rientro in casa. L’uomo, pochi minuti dopo, si è recato nel suo appartamento con indosso i vestiti che aveva utilizzato per compiere la rapina. Fermato e sottoposto a perquisizione personale è stato trovato in possesso del coltello utilizzato per realizzare il reato e di uno dei due guanti in lattice indossati per non lasciare impronte durante il compimento della rapina. In tasca, Ferrera nascondeva alcune banconote di piccolo taglio, molto probabilmente parte della refurtiva. L’uomo è stato quindi portato in caserma e, dopo le formalità di rito è stato dichiarato in arresto. L’udienza di convalida sarà celebrata nei prossimi giorni.

Commenti