Il rapper Chris Brown arrestato per aggressione a mano armata

Il cantante statunitense Chris Brown è stato arrestato nella sua casa di Los Angeles, accusato di aggressione con un'arma letale. A renderlo noto una portavoce della polizia della città californiana

Il rapper Chris Brown arrestato per aggressione a mano armata

La polizia ha arrestato il cantante Chris Brown dopo aver ricevuto una chiamata da una donna che sarebbe stata minacciata con una pistola. L'arresto, con l'accusa di aggressione a mano armata, è stato eseguito dopo una perquisizione a casa di Brown a Tarzana, zona residenziale a nord ovest di Los Angeles.

L'arresto e la perquisizione a casa Brown

L'operazione è scattata dopo la chiamata della donna alle autorità in cui sosteneva che il cantante l'avesse minacciata con una pistola a seguito di una discussione, motivo per cui aveva abbandonato la casa e chiamato la polizia. Brown, che era rinchiuso in casa circondata dagli agenti, ha pubblicato alcuni video sul suo profilo Instagram in cui ribadiva la sua innocenza e criticava l'azione della polizia . "Buona fortuna. Quando otterrete un ordine del tribunale o ciò che è necessario, venite direttamente qui e non vedrete niente, idioti", ha detto il cantante in un estratto dei suoi video.

Negli ultimi anni, Chris Brown ha affrontato diversi problemi con la legge. Nel 2009 è stato condannato per aggressione e per minacce di morte contro la cantante Rihanna, allora sua compagna. In seguito ha violato la libertà vigilata per aver aggredito una persona a Washington nel 2013, un incidente per il quale è stato condannato a un anno di carcere.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti