Ricercato in Liguria sbarca a Lampedusa, arrestato un tunisino

Era ricercato per rapina dall'agosto scorso ma, nonostante la misura caitelare emessa dal gip, è sbarcato la sera del 30 aprile a Lampedusa. E' così finito in carcere Benammar Chawki, tunisino di 24 anni

La Squadra mobile di Agrigento ha eseguito la misura della custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Imperia l'1 agosto 2018, a carico di Chawki Benammar, tunisino di 24 anni, accusato di rapina. L'uomo è sbarcato a Lampedusa lo scorso 30 aprile, insieme ad altri 19 migranti. "Gli immediati accertamenti hanno consentito di verificare che sul conto del giovane gravava il provvedimento cautelare emesso dall'autorità giudiziaria ligure", spiega la Questura di Agrigento.

Ma cosa è successo la notte del 30 aprile? Due giorni fa, le agenzie hanno dato notizia di un mini sbarco intorno alle 22.30, sulla spiaggia della Guitgia a Lampedusa. Una piccola imbarcazione che a bordo aveva 20 migranti: 15 uomini e cinque donne. E tra questi venti c'era proprio Chawki Benammar.
E lo sbarco di giorno 30 aprile segue di poche ore l'approdo di una trentina di persone arrivate nella notte tra lunedì e martedì a Siculiana, nell'agrigentino. Il lavoro delle forze dell'ordine ha permesso di scoprire che l'identità reale dell'uomo e il suo passato in Italia come rapinatore.

In merito agli ultimi sbarchi di Lampedusa, il portavoce dell'Organizzazione internazionale per le migrazioni, Flavio Di Giacomo ha spiegato: "I 20 migranti sbarcati il 30 aprile a Lampedusa sono partiti tutti da Zwara in Libia. Il personale era lì per fornire assistenza alle persone che sono fuggite da un Paese molto pericoloso".

Su Twitter intanto il ministro dell'Interno Matteo Salvini scrive: "Ora in elicottero a Budapest per vedere dal vivo il sistema di protezione dei confini adottato dal governo ungherese per contrastare l'immigrazione clandestina. In Italia e in Europa si entra solo se si ha il permesso".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Gio, 02/05/2019 - 13:54

un altro,povero,che scappava da la "guera" tunisina!!

maurizio50

Gio, 02/05/2019 - 14:42

Per @bandog. Mi associo. Un particolare : voleva la tessera dell'impunità garantita, alias adesione al Partito dei finti Democratici!!!!

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 02/05/2019 - 16:34

poverino scappava dalla guerra e dalla fame prima e poi dai lager libici. prego rimborsarlo con vito e alloggio a 5 stelle a vita

giolio

Gio, 02/05/2019 - 17:53

Chiaro!!! per lui meglio in Italia la prigione ,che in Tunisia libero