Rimini, finge di ordinare una pizza e chiede aiuto al 112: "Mio marito mi picchia"

A Rimini una donna di 40 anni ha trovato la forza di denunciare in seguito all'ennesimo episodio di maltrattamenti. Per chiedere aiuto, però, la vittima ha dovuto usare una strategia

Tre anni di violenza da parte del marito. Succede a Rimini, dove una donna di 40 anni ha trovato la forza di denunciare in seguito all'ennesimo episodio di maltrattamenti. Per chiedere aiuto, però, la vittima ha dovuto usare una strategia. E così, mentre si trovava in casa con il marito, la donna ha finto di ordinare una pizza a domicilio. Invece di comporre il numero della pizzeria, ha chiamato il 112.

Quando al centralino dei carabinieri di Rimini è arrivata l'insolita richiesta, è stato chiaro fin da subito che qualcosa non andasse. Ma i militari sono addestrati a gestire anche casi di questo tipo, e probabilmente chi ha risposto ha capito cosa stava succedendo: la donna che parlava con una voce tremante non si era affatto sbagliata, ma stava chiedendo aiuto senza farsi scoprire dal marito violento. E così dopo la telefonata, una volante dei carabinieri si è presentata a casa della coppia. La donna ha aperto la porta agli agenti, che sono così entrati in un appartamento tutto in disordine, con oggetti buttati a destra e a sinitra. Un altro chiaro segnale che qualcosa, tra di loro, non andava affatto. A quel punto l'uomo si è precipitato in una stanza e ha tentato di nascondersi in un ripostiglio. Poi, non appena ha sentito i passi dei militari venire verso di lui, l'uomo ha provato a lanciarsi dalla finestra del quarto piano per darsi alla fuga. I carabinieri si sono precipitati su di lui e uno di loro per salvarlo si è pure rotto una costola. Una volta che l'hanno preso per un piede, sono riusciti a rimetterlo in sicurezza

La donna ha raccontato che da tre anni è stata picchiata e maltrattata dal marito, ma per paura non ha mai deciso di denunciare. Neanche dopo essere stata refertata in ospedale per fratture agli arti ed echimosi importanti è riuscita a trovare abbastanza coraggio. Ora, dopo aver toccato il fondo per l'ennesima volta, ha chiesto aiuto. L'uomo è finito in manette per maltrattamenti e lesioni personali reiterate nel tempo.

Violenza sulle donne: dati allarmanti

In Italia, ogni due giorni circa, una donna viene uccisa. Sono quasi 7 milioni le donne che hanno subito una forma di abuso, spesso tra le mura domestiche. Secondo una ricerca effettuata dall'Osservatorio Nazionale Adolescenza, circa 1 ragazza su 10 è stata aggredita verbalmente dal proprio fidanzato. E in circa la metà dei casi, l'episodio è avvenuto in pubblico per futili motivi; 1 su 20 è stata addirittura picchiata.