Guerra in Ucraina

Riti magici, streghe e sortilegi: spunta pure una guerra "esoterica" tra Russia e Ucraina

Accanto allo scontro armato, tra Russia e Ucraina si combatte una guerra occulta fatta di riti e invocazioni per sostenere gli eserciti in campo. A Mosca il raduno delle streghe pro-Putin

Riti magici, streghe e sortilegi: spunta pure una guerra "esoterica" tra Russia e Ucraina

Riti propiziatori, formule magiche, incantesimi e sortilegi. Inni intonati all'unisono per invocare la vittoria. Talismani e amuleti agitati contro il nemico. Tra Russia e Ucraina si sta combattendo una guerra occulta, parallela a quella sostenuta con le armi e le operazioni militari. Un conflitto esoterico nel quale alle forze dispiegate sul campo si aggiungo quelle immateriali e misteriose evocate dall'aldilà. E non si tratta di dicerie o pittoresche leggende: nelle ultime settimane, a Mosca e Kiev, alcune streghe "accreditate" avrebbero iniziato a praticare rituali con il solo obiettivo di sostenere gli eserciti dei rispettivi paesi, nonché l'azione dei loro leader. Lo documentano, con tanto di immagini, alcuni media stranieri.

Così, dalla capitale della Russia arrivano notizie di raduni esoterici per supportare Vladimir Putin. Come riportato da Asianews, decine di donne vestite con un saio nero si sono radunate a Mosca per espimere solidarietà allo Zar e invocare per lui l'ausilio delle forze occulte. A guidare il rito popiziatorio Aljona Polin, considerata la principale fattucchiera russa, nonché fondatrice dell'associazione delle "Grandi streghe di Russia". Già lo scorso 12 marzo, come testimoniato da alcuni video, la donna aveva convocato un consiglio generale delle streghe a sostegno di Putin. In quell'occasione erano stati pronunciati inni e formule magiche in favore del presidente, la cui immagine era stata posta al centro di un "cerchio del potere" formato dalle partecipanti al rituale.

"Che si manifesti la grande forza della Russia!", aveva ripetuto la chiromante, chiedendo agli spiriti di "dare forza e potere alla Russia e guidare correttamente il percorso del presidente Putin". Durante il rito venivano anche intonate maledizioni contro i nemici dello Zar. "Chi pretende di passare in mezzo a noi, chi ha deciso di andarsene da noi, chi mente in ogni cosa che dice, per i secoli dei secoli questi nemici saranno maledetti!".

Intanto, anche sul fronte ucraino si praticano analoghi rituali con l'opposto scopo di fermare l'avanzata russa. Secondo quanto riferito dall'agenzia Unian, infatti, le streghe di Kiev starebbero mettendo a punto un "rituale" in tre fasi per estromettere Putin dal teatro di guerra. Il cerimoniale esoterico - a quanto si apprende - si dovrebbe svolgere in quello che è considerato un "luogo del potere" ammantato di mistero, ovvero il Monte Calvo, vicino alla capitale dell'Ucraina. Di questi rituali si dice al corrente anche padre Taras Zephlinsky, attivista della chiesa greco-ortodossa di Kiev, il quale all'AdnKronos non ha nascosto la propria preoccupazione per chi vuole "giocare con il maligno".

Tra riti magici e spiriti invocati, la drammatica attualità si fonde a superstizioni e ancestrali credenze. Le dottrine esoteriche affiancano i piani di guerra.

Commenti