Roma, 29enne minacciata da abusivo somalo che pretendeva denaro

La giovane non si è lasciata intimidire dalle urla e dalle minacce del parcheggiatore abusivo ed è corsa a denunciare tutto ai carabinieri. Lo straniero è stato quindi rintracciato e messo in manette con l’accusa di estorsione

Roma, 29enne minacciata da abusivo somalo che pretendeva denaro

Nella serata di ieri, a Roma, una ragazza di 29 anni è stata aggredita da un parcheggiatore abusivo straniero per il fatto di essersi categoricamente rifiutata di corrispondergli l’“obolo”.

La giovane, tuttavia, non si è lasciata condizionare dalle urla e dalle minacce del suo assalitore, ed ha immediatamente denunciato il tutto alle forze dell’ordine.

Secondo quanto riferito dalla 29enne, l’abusivo si è avvicinato a lei non appena l’ha vista scendere dalla sua auto, parcheggiata in piazza Fiume, ed ha preteso insistentemente di ricevere del denaro “in offerta”. La ragazza romana ha tuttavia opposto un netto rifiuto e questo ha suscitato le ire del postulante, che si è messo ad inveire e ad urlare insulti di ogni genere.

Compreso che neppure i suoi improperi sarebbero serviti ad ottenere ciò che esigeva, l’uomo è passato infine alle intimidazioni, minacciando la giovane di danneggiare la sua auto se non avesse ricevuto subito del denaro.

A quel punto la 29enne, che non si è fatta per nulla intimidire, si è recata dai carabinieri della Stazione Parioli in via Castellini, dove ha denunciato l’intera vicenda. I militari sono prontamente intervenuti, intercettando l’abusivo che ancora si aggirava nel luogo in cui era avvenuto il fatto.

Una volta ammanettato, lo hanno condotto in caserma, dove sono iniziate le pratiche di identificazione. Si tratta di un cittadino straniero, un somalo di 31 anni irregolare sul territorio italiano, già con numerosi precedenti alle spalle.

Denunciato per estorsione, l’africano abusivo è tutt’ora trattenuto al comando del carabinieri, in attesa del processo per direttissima.

Commenti