Roma, arriva l'autobus dopo un'ora di attesa e si inginocchia sull'asfalto

L'esasperazione per le attese dei bus a Roma può portare anche a gesti estremi. La Capitale in questo momento è stremata dal caldo e dal caos dei mezzi pubblici

Roma, arriva l'autobus dopo un'ora di attesa e si inginocchia sull'asfalto

L'esasperazione per le attese dei bus a Roma può portare anche a gesti estremi. La Capitale in questo momento è stremata dal caldo e dal caos dei mezzi pubblici che ormai, tra metro e bus, non riscono più a soddisfare le richieste degli utenti. E così un uomo dopo aver atteso il bus alla fermata per più di un'ora ha deciso, dopo aver visto finalmente il mezzo avvicinarsi, di ingionocchiarsi sull'asfalto rovente in segno di protesta. "È più di un'ora che aspetto! Devo annà alla Magliana, quanno c... c'arivo? Ladri! Vigliacchi! Farabutti!". La tensione in viale Trastevere è subito schizzata alle stelle.

Così di fatto il conducente ha intimato all'uomo di spostarsi dalla strada. "Sì, ma mò levate, che dovemo partì pure noi", ha urlato l'autista. Ma l'uomo è rimasto al suo posto. Dopo un po' ha strillato ancora: "E mò, chiamate i carabinieri". A questo punto qualcuno ha chiamato i carbinieri. Le forze dell'ordine hanno provato a calmare l'uomo, ormai esausto per il caldo e per l'attesa estenuante. Un passante ha deciso di prendere la situazione in mano e si è offerto di accompagnare alla Magliana l'uomo. In questo modo si è chiuso l'episodio, che però la dice lunga su quanto i romani ormai siano esasperati per l'attesa dei mezzi pubblici.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet
Tag

Commenti