Roma, tassista violentata e derubata da un cliente

La donna è stata aggredita e stuprata da un cliente, che poi l'ha derubata di 90 euro. Marino: "Città vicino alla vittima"

Roma, tassista violentata e derubata da un cliente

Aggredita, picchiata e stuprata da un cliente che poi le ha rubato 90 euro. È successo a una tassista 43enne della cooperativa 3570 di Roma, in via Volpeglino, a Ponte Galeria, all’estrema periferia della città.

La vittima ha denunciato un 30enne, con accento romano che ha preso il taxi vicino all'hotel Ergife, in via Aurelia, e, dopo essersi fatto portare in una strada sterrata, l'avrebbe colpita con un pugno al volto e costretta a un rapporto orale, prima di scappare a piedi per i campi. La donna è stata portata in ospedale per i controlli del caso. La polizia sta cercando l'uomo con tutti i mezzi, anche con l'aiuto di un elicottero.

"Massimo sostegno e assistenza alla donna", ha assicurato il sindaco di Roma, Ignazio Marino, mentre Matteo Salvini chiede tolleranza zero contro le violenze sessuali: "Se mai verrà preso, castrazione chimica per lo schifoso e non lo farà più", ha detto su Facebook il leader della Lega Nord.

Commenti