Ruspe in azione nel campo rom abusivo di Firenze

Smantellamento in corso al Poderaccio: circa quaranta persone irregolari sono state allontanate dalle baracche

Ruspe in azione nel campo rom abusivo di Firenze

Sono iniziate a Firenze le operazioni di smentellamento del campo rom abusivo di fronte al Poderaccio. Si tratta delle numerose baracche costruite in un terreno privato, dove vivevano irregolarmente tra le trenta e le quaranta persone.

"Tra oggi e domani completiamo con la polizia municipale lo smantellamento dell’accampamento abusivo in area privata di fronte al campo del Poderaccio. Nei giorni scorsi sono stati mandati via tutti gli occupanti con l'efficace collaborazione delle forze dell’ordine. L’area sarà contestualmente messa in sicurezza dal proprietario. Un altro intervento concreto su legalità e antidegrado. Andiamo avanti con il nostro piano contro le occupazioni abusive" scrive su Facebook Dario Nardella, sindaco di Firenze.

Il primo cittadino ha postato anche un video che testimonia i lavori in corso per riportare l’ordine, la pulizia e la legalità in quello scorcio di città. Con tanto di ruspe "salviniane" protagoniste.

Nel campo rom abusivo vivevano diverse famiglie, alloggiate per il momento in abitazioni di fortuna. Negli ultimi giorni, come spiega La Nazione, la polizia ha lavorato insieme all’amministrazione comunale, provvedendo ad allontanare dalle baracche gli ultimi occupanti. Mentre nella giornata di lunedì sono partite ufficialmente le operazioni di smantellamento, che vedono la polizia municipale in prima linea con una quindicina di agenti.

Nel corso dei lavori sono stati trovati anche un sessantina di gatti, ora affidati al servizio veterinario dell’Asl.

Tag

Commenti