Sabina Guzzanti al mare: "Non pago il lettino se resto sulla battigia"

L'attrice cacciata dallo stabilimento: "Pretendeva di stendere l'asciugamano sui 'cinque metri demaniali', ma lì è consentito solo il transito"

Sabina Guzzanti al mare: "Non pago il lettino se resto sulla battigia"

È la vigilia di Ferragosto e siamo ad Albissola Marina, in provincia di Savona.

L'attrice e comica Sabina Guzzanti decide di concedersi un rinfrescante tutto in mare con il cagnolino. Il giorno prima aveva presentato la sua ultima fatica cinematografica, "La Trattativa". Si reca al bagno "Bau Bau Village", dove peraltro era già stata anche il giorno prima.

Solo che questa volta stende il telo sulla battigia, rifiutandosi di pagare il lettino come tutti gli altri. Si appella a una normativa che consente il transito nei primi cinque metri dal mare, i cosiddetti "cinque metri demaniali". La titolare dello stabilimento interviene, chiedendole di allontanarsi e ricordandole che sulla battigia non si può sostare e che comunque non si può accedere alla spiaggia passando, peraltro con un cane, dalla spiaggia libera.

Alla fine per risolvere il diverbio si è reso necessario l'intervento dei vigili, che però sono arrivati sul posto poco dopo che l'attrice aveva già abbandonato la spiaggia. La Guzzanti, evidentemente, non era però così pacifica, tanto da connettersi al proprio profilo Facebook per vergare un post livoroso e pieno di insulti.

"Ladri merd... non ci fate paura - esordisce - Sono cresciuta sapendo che la spiaggia è di tutti. Nessuno può chiudere gli accessi al mare e a 5 metri dalla riva. Oggi la regola è stata INTERPRETATA diversamente. Non si può sostare, non si può mettere un asciugamano sulla sabbia. Si può solo transitare. Questo perché i nostri corrottissimi politici hanno venduto le nostre SPIAGGE."

Esplosione di "mi piace" e condivisioni tra i quattrocentomila fan della comica. Che, inviperita per lo "sgarro" subìto in spiaggia, almeno si sarà consolata sui social network.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti