Salerno, abusa sessualmente di una giovane disabile: a processo 39enne

L’uomo, approfittando del disturbo psichico della donna, le avrebbe abbassato i pantaloni obbligandola ad avere un rapporto sessuale completo

Salerno, abusa sessualmente di una giovane disabile: a processo 39enne

È stato rinviato a giudizio un uomo di 39anni di Cava de’ Tirreni, in provincia di Salerno, accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti di una ragazza 30enne disabile. A decidere di mandare a processo il presunto violentatore è stata la Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, che ha fissato la prima udienza per il prossimo 13 dicembre.

L’episodio è accaduto l’anno scorso, quando l’uomo, che conosceva la vittima, avrebbe attirato la donna, di notte, in un luogo isolato. La ragazza, che ha un lieve ritardo mentale, sarebbe stata costretta a sottostare alla volontà del suo carnefice. Il 39enne, approfittando del disturbo psichico della donna, le avrebbe abbassato i pantaloni obbligandola ad avere un rapporto sessuale completo.

La giovane, successivamente, raccontò tutto alla zia, facendo anche il nome di chi l’aveva violentata. A quel punto partì la denuncia ai carabinieri di Cava de’ Tirreni, che avviarono immediatamente le indagini. A distanza di un anno, dopo che l’uomo fu denunciato a piede libero, è arrivato il rinvio a giudizio, poiché il giudice ha ritenuto fondato il racconto della giovane disabile.

Segui già la pagina di Napoli de ilGiornale.it?