Ora cercano il corpo di Saman in una porcilaia

Si allargano le ricerche del cadavere di Saman Abbas. Gli investigatori sospettano che il corpo sia stato seppellito in una porcilaia dismessa

Ora cercano il corpo di Saman in una porcilaia

Il corpo di Saman Abbas, la 18enne scomparsa da Novellara lo scorso aprile, potrebbe esser stato seppellito in una porcilaia. Questa l'ultima ipotesi degli investigatori che, da martedì mattina, hanno esteso le ricerche a circa un chilometro dall'azienda agricola Le Valli, dove la giovane viveva con la famiglia e presso cui lavorava il padre Shabbar.

Le ricerche in una porcilaia

Questa mattina, i militari della compagnia di Guastalla e dei Forestali del Gruppo della città emiliana, insieme all'unità cinofila, hanno allargato il raggio dell'attività ispezionando l'area esterna di una seconda porcilaia dismessa in prossimità della casa di via Colombo, a Novellara. Al momento, le verifiche si concentrano anche sui fossi e in alcune anomalie rilevate sul terreno. Per domani, invece, saranno scoperte tutte le serre vicine all'azienda ed è previsto l'intervento di un'azienda di escavazioni del posto per dei carotaggi più intensivi, in modo da effettuare buchi nel terreno con un diametro maggiore in circa 100 punti, dove l'elettromagnetometro ha evidenziato le diverse anomali (tutte mappate e da perforare per consentire ai cani di cercare meglio).

A che punto sono le indagini

Per la sparizione della giovane, che si era opposta al matrimonio forzato col cugino in Pakistan, la Procura di Reggio Emilia ha aperto un fascicolo per concorso in omicidio premeditato e occultamento di cadavere. Al momento, le persone iscritte nel registro degli indagati sono cinque: i genitori, partiti per il Pakistan nelle scorse settimane, uno zio, di cui non si hanno notizie, e due cugini, uno dei quali, fermato in Francia e poi trasferito nel carcere della città emiliana.

Nel mirino della Procura ci sarebbero anche due zie della ragazza che, secondo gli inquirenti, avrebbero intimato al fratello 16enn di Saman di non rivelare nulla ai carabinieri su quanto accaduto.

"Possono anche uccidermi ora"

Intanto, il fidanzato della 18enne ha rilasciato alcune importanti dichiarazioni ai microfoni di Chi L'Ha Visto? raccontando il dramma che sta vivendo in queste settimane. "Non mi importa niente della mia vita, possono anche uccidermi", avrebbe rivelato alla redazione del programma condotto da Federica Sciarelli. Il contenuto integrale dell'intervista andrà in onda nella puntata di questa sera.

Il ventunenne aveva presentato una denuncia formale ai carabinieri sostenendo che il padre di Saman avesse minacciato i suoi genitori. "Se tuo figlio non lascia Saman, sterminiamo tutta la famiglia", avrebbe detto Shabbar Abbas piombando a casa del giovane in compagnia di altre persone.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti