Cronache

Gli sciacalli di Facebook: "Onore a Andreas Lubitz, eroe dell'Isis"

Sul social network nasce un gruppo dedicato al presunto responsabile del disastro dell'Airbus. Utenti anonimi lo associano allo Stato Islamico, ma gli utenti si rivoltano: "Questo non è l'islam"

Gli sciacalli di Facebook: "Onore a Andreas Lubitz, eroe dell'Isis"

Non è passata un'ora da che è stato rivelato il nome del presunto responsabile del disastro dell'Airbus A320 schiantatosi martedì sulle Alpi francesi, che sui social network già spuntano le pagine che inneggiano al suo nome inneggiando al sedicente Stato Islamico.

La pagina, che vede i propri sostenitori aumentare di ora in ora, ha pubblicato una foto di Andreas Lubitz e una frase in francese: "Dio vi ama". Tutti i commenti, sia alla foto che alla frase, sono finora di nettissima condanna del gesto di Lubitz e della pagina a lui dedicata. Non pochi anche i musulmani che rivendicano l'estraneità della religione islamica ai fatti e scrivono indignati: "Questo non è l'islam".

Al momento non è ancora possibile risalire al creatore della pagina, né stabilire se faccia effettivamente parte o meno dello Stato Islamico. Nella pagina dedicata alla descrizione del gruppo è poi apparsa una frase inquietante: "Questa pagina Facebook ospita un umorismo particolare, i permalosi sono pregati di andarsene altrove".

I commentatori, però, non sembrano gradire il macabro umorismo: "Ogni mi piace alla pagina è una coltellata a tutti quei morti", scrive un utente italiano.

Commenti