Sciopero, in piazza in 25 città. A Padova poliziotti feriti negli scontri

Studenti, precari e lavoratori in piazza contro il governo. Scontri a Padova, dove sono rimasti feriti alcuni agenti e problemi anche a Milano. A Roma fumogeni e lanci di uova contro il ministero dell'Economia

Lanci di uova e fumogeni durante la manifestazione in occasione del Sciopero sociale organizzata a Roma
Lanci di uova e fumogeni durante la manifestazione in occasione del Sciopero sociale organizzata a Roma

In piazza contro il cosiddetto Sblocca Italia, il Jobs Act e la riforma della scuola. Venticinque città italiane saranno toccate oggi dallo "sciopero sociale" proclamato contro il governo.

In piazza scenderanno i centri sociali, i precari e i lavoratori autonomi, ma anche le organizzazioni studentesche. "Abbiamo una straordinaria responsabilità - ha detto il segretario generale di Cgil, Susanna Camusso - di agire come convogliatori delle forme di disagio sempre più diffuse nel Paese".

Milano

A Milano sono due i cortei scesi in strada. Accanto alla manifestazione di precari e studenti si è mosso anche il corteo organizzato dalla Fiom, a cui ha preso parte anche il segretario generale, Maurizio Landini. I metalmeccanici sono arrivati da tutto il nord Italia.

Durante la manifestazione si sono verificati problemi in piazza Santo Stefano, non lontano da piazza Fontana e in via Larga. Qui gli studenti che partecipano al corteo hanno indossato caschi protettivi e preso degli scudi, lanciandosi contro le forze dell'ordine e lanciando petardi e altri oggetti.

Durati pochi minuti, hanno causato solo alcune contusioni. La manifestazione si è poi conclusa prima delle tre del pomeriggio. Negli scontri sono rimasti leggermente feriti tre finanzieri, due alla mano e uno alla gamba a causa di un grosso petardo.

Gravi disagi per i passeggeri delle linee tra Varese e Milano e tra Milano e Bergamo. Lo sciopero e gli effetti del maltempo faranno circolare soltanto un convoglio su cinque, ragion per cui Rfi ha chiesto di "utilizzare il treno su queste tratte solo in casi di estrema necessità".

Padova

A Padova quattro agenti della Polizia di Stato e il capo della mobile della città veneta sono rimasti feriti in maniera non grave. Secondo le agenzie al dirigente sono caduti gli occhiali e, mentre si chinava per raccoglierli, uno dei manifestanti lo ha colpito con un calcio alla testa.

Roma

A Roma i manifestanti hanno lanciato uova e fumogeni (foto) contro l'edificio del ministero dell'Economia. Le forze dell'ordine sono intervenute per contenere chi ha partecipato al blitz e alcuni denunciano di essere stati presi a manganellate. Un blitz anche in via S. Martino della Battaglia, vicino all'ambasciata tedesca.

In strada undici manifestazioni differenti. La questura ha predisposto misure di sicurezza rafforzate, con controlli lungo il percorso che i cortei seguiranno e i reparti mobili si sono mossi da molte regioni per raggiungere la Capitale.

Il corteo principale è partito da Piazza della Repubblica in mattinata, per raggiungere piazza Vittorio. Lo compongono studenti, precari, migranti, ma pure sindacati di base e conflittuali. Tra gli altri appuntamenti un presidio dei ricercatori davanti al ministero della Pubblica Amministrazione, un'assemblea pubblica sotto il Campidoglio e la "carovana" europea di migranti e rifugiati, che raggiungerà piazza Montecitorio.

Un gruppo composto da un centinaio di immigrati ha messo in atto un blitz lungo la metro A, riversandosi nella fermata di piazza Vittorio e occupando le banchine al suono dei tamburi.

Lo sciopero dell'Usb mette a rischio autobus, tram, filobus, metropolitane e le ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo tra le dieci e le quattordici. La situazione dovrebbe poi tornare alla normalità.

Napoli

A Napoli i manifestanti hanno bloccato la rampa di accesso alla tangenziale e si dirige verso i caselli autostradali.

Uno sciopero che interessa la linea 2 della metropolitana e servizi essenziali garantiti nelle fasce orarie più utilizzate potrebbe portare a diversi disagi.

Genova

Cinque i cortei a muoversi a Genova, dove la Cgil ha organizzato quattro manifestazioni che, muovendo da piazza Corvetto, da piazza Massena e Lungomare Canepa, infine da piazzale Kennedy, si riuniranno poi in piazza Caricamento. Qui il segretario della Camera di Lavoro del capoluogo ligure, Ivano Bosco, terrà il comizio conclusivo.

La quinta manifestazione vede invece in piazza i Cobas della scuola, Usb, Cub e l'Unione Studenti Genova. Accanto a loro anche i centri sociali e i gruppi antagonisti. Partendo da piazza Caricamento raggiungeranno il centro della città.

La recente alluvione, che già ha provocato molti disagi, ha spinto il comparto ferroviario a revocare lo sciopero. Saranno però fermi molti autobus. Dalle 9.30 alle 17 si fermeranno i lavoratori dell'azienda municipale iscritti alla Cgil. Disagi negli aeroporti si registreranno dalle 12 alle 16. L'agitazione coinvolge anche molti insegnanti.

Commenti