Scuole chiuse, Miur avvisa: "L'anno scolastico sarà valido"

L'ultima circolare del Miur fornisce tutti i chiarimenti in merito alle misure prese per la gestione dell'emergenza coronavirus e le relative indicazioni operative

Tra le mille domande che studenti, docenti e genitori si stanno facendo riguardo alla chiusura delle scuole, ce n'è una sulla quale si continuano a fare supposizioni: quella sulla validità dell'anno scolastico. Con una circolare, il Miur ha quindi cercato di fare chiarezza sulle misure prese per la gestione dell'emergenza coronavirus ripondendo a tutti i quesiti.

"Gli atti normativi adottati, come in altre situazioni similari del passato, garantiscono la validità dell’anno scolastico", si legge nella nota. L'anno avrà quindi valore anche se si faranno molti giorni in meno. Considerata l'emergenza, il ministero ha deciso di derogare "al complesso dei 200 giorni di lezione di cui all’articolo 74 del Testo Unico e, di conseguenza, ai termini necessari alla validità dei periodi di formazione e prova del personale scolastico, come disposti ai sensi della normativa vigente".

"Resta però la necessità di favorire - continua la circolare -, in via straordinaria ed emergenziale, in tutte le situazioni ove ciò sia possibile, il diritto all'istruzione attraverso modalità di apprendimento a distanza, non solo nelle c.d. 'zone rosse' (per le quali permane la chiusura delle istituzioni scolastiche), ma anche sul restante territorio nazionale per il quale, ai sensi di quanto disposto dal Dpcm del 4 marzo 2020, vale la sospensione delle attività didattiche fino al 15 marzo 2020".

Nella nota viene spiegato anche che i viaggi d'istruzione, così come le visite guidate e le uscite didattiche, le iniziative di scambio o gemellaggio, sono sospese fino al 3 aprile. Quanto allo svolgimento delle prove destinate agli studenti dell'ultimo anno, "Invalsi ha già comunicato - conferma la nota del Miur - la disponibilità di riprogrammare le date, di concerto con le scuole interessate, diramando nuove comunicazioni operative".

Sospese fino al 3 aprile 2020, salvo ulteriori determinazioni delle autorità, anche lo svolgimento delle fasi regionali delle Olimpiadi, dei certamina e delle competizioni per studenti. "Le nuove date verranno comunicate successivamente, in considerazione dell'evolversi dell'emergenza epidemiologica", si legge nella circolare.

Sempre attraverso la nota del Miur, si dispone che nelle scuole in cui è prevista la chiusura (nelle zone rosse, quindi) sono annullate tutte le riunioni degli organi collegiali già calendarizzate. "Sono sospese fino a tutta la durata dell'ordinanza di chiusura le iniziative, in presenza, di formazione e aggiornamento, i seminari e i convegni, destinati al personale della scuola". Dove invece è prevista la sospensione delle attività didattiche, le riunioni degli organi collegiali e le assemblee mensili degli studenti già calendarizzate "potranno essere posticipate alla fine della fase di sospensione ovvero effettuate con modalità telematiche o in presenza".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

obiettore

Sab, 07/03/2020 - 14:37

Miur, composto veramente da fenomeni, non c'è che dire.

pilandi

Sab, 07/03/2020 - 15:55

@obiettore cosa avrebbero dovuto fare? Illuminaci...