"Fa rotta sull'Italia": cosa ci aspetta (davvero) col meteo

Correnti artiche in ingresso sull'Italia provocheranno nevicate anche in pianura e un crollo delle temperature con minime sottozero su gran parte del nostro Paese. Ecco le zone più colpite

"Fa rotta sull'Italia": cosa ci aspetta (davvero) col meteo

Nuovo ribaltone sul fronte meteo: dopo alcuni giorni con tempo stabile e in gran parte soleggiato a parte le nebbie sulle pianure del Nord, aria gelida di origine artica è in rotta verso l'Italia e condizionerà il fine settimana e i giorni successivi.

Ecco le zone più colpite

La "sciabolata" invernale avrà come obiettivo principale i Balcani e la Turchia dove sono previste bufere di neve ma anche il nostro Paese farà i conti con temperature in netto calo e nevicate anche a bassissima quota. Le regioni colpite saranno quelle centro-meridionali, da sempre le più esposte a questo tipo di irruzione gelida orientale. Nella giornata di venerdì 21 gennaio, infatti, venti forti da nord cominceranno a sferzare l'Italia dal Triveneto per poi estendersi a tutto il Paese. I fenomeni, però, interesseranno le zone adriatiche e il Sud con nevicate collinari su Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Calabria. Sporadici fenomeni anche in Campania e Sicilia. Le fioccate, però, potranno toccare anche le zone costiere delle regioni sopra citate ma si tratterà di fenomeni più sporadici.

Temperature sotto lo zero

Come dicono gli esperti, invece, al Nord e sulla Toscana si avrà un clima si molto freddo ma con cieli sereni o poco nuvolosi grazie alla protezione offerta da Alpi e Appennini. Le temperature, come detto, subiranno un calo vistoso a causa dell'ingresso di aria artica e saranno inferiori allo zero su quasi tutto il Centro-Nord durante la notte e al primo mattino. Le regioni settentrionali sperimenteranno valori fino a -4/-5°C in pianura, intorno allo 0 o di poco sotto al Centro mentre al Sud saranno fredde ma non gelide con valori, specie sulle zone costiere, ovunque superori a 0 gradi.

Cosa succede nel week end

La sfuriata artica proseguirà per tutto il fine settimana: correnti da nord manterranno un clima pienamente invernale su tutta Italia anche se i cieli rimarranno tersi e limpidi sulle regioni occidentali. Nubi sbarse e fenomeni nevosi a bassa quota ancora presenti sulle regioni del medio-basso versante adriatico e in Calabria ma con meteo in miglioramento dalla sera. La giornata di domenica, infatti, l'alta pressione dovrebbe tornare a guadagnare terreno sul nostro Paese con le ultime incertezze soltanto all'estremo Sud. Le temperature minime si manterranno comunque gelide al Centro-Nord con minime inferiori allo zero praticamente ovunque e diffuse gelate sulle zone di pianura.

Cosa accadrà dopo

La settimana prossima dovrebbe proseguire sui binari ancora pienamente invernali con l'afflusso di correnti artiche in direzione del nostro Paese e del Mediterraneo. I giorni della merla (29-31 gennaio), quindi, dovrebbero vedere clima invernale su tutta Italia ma vista la distanza temporale saranno necessari nuovi aggiornamenti nei prossimi giorni.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

Commenti