Sgarbi: "Macché alcol. Ero eccitato per i libri venduti a 1,90 euro"

Lo show del critico d'arte

Vittorio Sgarbi che alle 4 di mattina in un grill sulla bretella Viterbo-Orte si dibatte sul pavimento stretto dalla sua assistente. Per i social, dove il video è ribalzato con velocità virale, la prova evidente di ubriachezza - come minimo - del critico d'arte. Per uno come Sgarbi, che della cocaina disse «si eccita lei quando vede me», una serata normale senza bisogno di sostanze inebrianti diverse dai libri fuori catalogo. «Un sito internet di Viterbo ha scritto che ero ubriaco, li querelo. Anche uno su Facebook mi ha dato del coglione querelerò anche lui. Non avevo bevuto niente. La storia è molto semplice. Venivo da Roma dove avevo ricevuto un premio a Palazzo Brancaccio, una serata solenne dove ho fatto un discorso importante e non ho bevuto nulla, e andavo verso Tarquinia a per partecipare la mattina dopo ai funerali di Omero Bordo, il più grande falsario della storia. Sulla Viterbo-Orte ci fermiamo in questo grill molto strano perché il proprietario invece di mettere in vendita i libri appena usciti aveva delle teche con volumi degli anni '70, '80 e '90 di critica letteraria, storia dell'arte, romanzi, un bellissimo libro di Fosco Maraini che non avevo, Manlio Cancogni, Giuseppe Berto, un'enciclopedia in sei volumi di Marzorati degli anni '80. Tutti a un 1,90 euro. Potevo lasciarli lì? Siccome l'unica vera ebrezza che ho sono i libri sono stato subito attratto da quel bengodi, ne ho presi una cinquantina, avrò speso 130 euro. Però la mia assistente Paola Camarco, che è una burlona, nel tentativo di farmi risparmiare dicendo che non avevamo liquidità ha cercato di allontanarmi dagli scaffali tirandomi dalla cintura. Siamo finiti a terra tra l'ilarità e lo stupore di chi osservava, la barista e il benzinaio che voleva conoscermi. Una scena comica, il gioco di una bambina con un adulto che è rimasto bambino anche lui soprattutto quando vede i libri che sono la cosa più straordinaria che uno può acquistare. Tutto qui. Poi io le ho detto di pubblicare il video su Instagram, viste le cretinate dei vari Fedez mi sembrava divertente la scena di uno che si dibatte per mezz'ora per un'esposizione di libri. Lei però mi ha detto di no per timore che la mia fidanzata si arrabbiasse. E allora l'ha fatto qualcun altro, credo il benzinaio, senza però spiegare il contesto e la cosa è stata travisata. Altro che ubriachezza era sete di conoscenza».

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Beaufou

Sab, 17/11/2018 - 11:11

Tutto puà essere, Sgarbi. Sarà anche "sete di conoscenza" (!); a me sembra un mezzuccio per farsi pubblicità a buon mercato. Ma rotolarsi per terra in un autogrill (le saranno grati i gestori per aver loro risparmiato una passata di straccio...) non mi sembra un'alzata d'ingegno. Ahahah.

Holmert

Sab, 17/11/2018 - 11:20

La madre di Sgarbi raccontava che portava il figlio a messa e lui correva a nascondersi dentro un confessionale ,di solito vuoto.Con sé portava un libro che andava a leggere nel confessionale. Finita la messa tornava a casa con la madre. Era un divoratore di libri. Non per niente è una persona che ha una cultura gigantesca ed un eloquio da principe del foro, di quelli di una volta,tipo il napoletano Giovanni Porzio.

pilandi

Sab, 17/11/2018 - 11:32

Fa bene a querelarli, infatti hanno sbagliato a considerarlo e a perderci del tempo, la corretta reazione per un elemento del genere è quella di ignorarlo e, se per caso assisti dal vivo all'evento, lo scavalchi e vai per la tua strada.

Ritratto di filospinato

filospinato

Sab, 17/11/2018 - 13:12

Conoscenza... Chissà che ora un azienda vitivinicola battezzi una grappa con questo nome.

lavieenrose

Sab, 17/11/2018 - 14:10

porca vacca a me non capita mai di trovare offerte del genere eppure sono un divoratore di libri.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 17/11/2018 - 14:37

Ahhh,Vittò, non è che volevi fare il..lumacone con la giovane segretaria??? XD

carlottacharlie

Sab, 17/11/2018 - 14:42

Comprensibilissimi i bagordi librari di Sgarbi; l'ebbrezza che prende quando si è al cospetto di libri, specialmente, con quei prezzi si vien portati ad accaparrarsi l'ogni Ben di Dio librario. Lo capisco, Sgarbi, soffro anch'io della stessa ed unica ebbrezza e mi dispiace non poter percorrere la Viterbo-Orte.

Ritratto di bandog

bandog

Sab, 17/11/2018 - 14:45

Holmert Sab, 17/11/2018 - 11:20 mio padre mi raccontave anche delle epiche arringhe del Principe o meglio Re del Foro Alfredo De Marsico a cui,molte volte,aveva assistito quale Ufficiale di P.G.,e leggendone alcune era MITICOOO!!!