Siena, 16enne tenta di gettarsi da un ponte, la salvano agenti

Immediato l’intervento dei poliziotti, che si sono attivati per rintracciare la giovane e prestarle aiuto subito dopo aver ricevuto la segnalazione

Plauso agli agenti della questura di Siena che, grazie al loro tempestivo intervento, sono riusciti a salvare la vita ad una ragazzina italiana di 16 anni, impedendole di commettere suicidio.

Stando a quanto riportato dai quotidiani locali, la giovane era già seguita da un assistente sociale a causa di alcuni problemi personali.

Nessuno comunque era a conoscenza delle sue intenzioni. Solo a un’amica, poco prima di mettere in atto il suo progetto, la 16enne aveva comunicato telefonicamente il suo proposito di farla finita.

Immediato l’allarme alle forze dell’ordine, e subito si sono attivati i soccorsi. La segnalazione è stata inoltrata ad alcune volanti della polizia di Stato, che si sono adoperate per rintracciare al più presto la ragazza.

Quest’ultima, in lacrime, si era rifugiata su uno dei piloni che sostengono il ponte della strada di Pescaia. Una volta localizzata, i poliziotti hanno deciso di dividersi in due gruppi. Due agenti hanno raggiunto l’area sottostante il luogo in cui si trovava l’adolescente, così da poterle parlare e da tentare di tranquillizzarla, per permettere così ai colleghi del secondo gruppo di intervenire. Questi, approfittando della distrazione della 16enne, sono infatti entrati subito in azione e, dopo averla afferrata per la felpa, l’hanno tratta in salvo.

Una volta al sicuro, la 16enne è stata condotta presso gli uffici della questura di Siena, dove gli agenti si sono occupati di identificarla e, soprattutto, di rassicurarla. In breve sono arrivati gli operatori del 118, che le hanno prestato soccorso. Chiamati anche i genitori e gli assistenti sociali, alle cure dei quali la giovane è stata affidata.