Cronaca locale

Straniera spinge sui binari 40enne: è gravissima

Una 47enne bulgara ha spinto sui binari della stazione di Trastevere una donna in attesa del treno. La vittima è in gravissime condizioni al Fatebenefratelli mentre l'assalitrice è stata sottoposta a TSO

Straniera spinge sui binari 40enne: è gravissima

Un' immigrata bulgara di 47 anni ha spinto sui binari una donna all'arrivo del treno. La vittima, 40enne di nazionalità peruviana, verserebbe in gravissime condizioni mentre l'assalitrice è stata tratta in arresto con l'accusa di tentato omicidio.

La furia e la follia insieme, tutto in una manciata di pochi minuti al cardiopalma. Così, la straniera di nazionalità bulgara ha generato il panico tra i pendolari della stazione di Roma Trastevere nel bel mezzo di una tranquilla giornata prefestiva. L'episodio si è consumato venerdì 15 novembre, pressapoco alle ore 9 del mattino, nel trambusto del traffico ferroviario capitolino. Sono stati attimi di puro terrore.

Stando ad una prima ricostruzione della vicenda, la quarantenne era in attesa di un convoglio al binario 4 della stazione ferroviaria di piazza Flavio Biondo, alle spalle del quartiere Trastevere, quando è stata spinta giù dalla banchina - alta circa due metri – dalla immigrata bulgara in evidente stato di delirio. Alcune persone astanti la sciagurata violenza, si sono subito precipitate in soccorso della vittima, caricandola in spalla appena qualche attimo prima che sopraggiungesse il mezzo diretto all'areoporto Leonardo Da Vinci. Soltanto un secondo più tardi e sarebbe stata travolta dal treno.

Subito dopo aver raccattato la ferita dai binari, si è reso necessario allertare il soccorso sanitario e la polizia per un intervento repentino. La 40enne è stata trasportata all'ospedale Fatebenefratelli dove, con un'operazione di estrema urgenza, le sono stati asportati la milza e un rene, danneggiati in modo severo nella caduta dalla banchina. Le sue condizioni sarebbero gravissime.

La donna protagonista dell'aggressione, un' immigrata di nazionalità bulgara, è stata bloccata dalla polizia mentre stava per darsi alla fuga e condotta all'ospedale psichiatrico di San Giovanni per essere sottoposta ad un TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio). Dalle indagini condotte dagli inquirenti, sembra che la straniera si fosse resa protagonista, lo scorso 18 ottobre, dell'accoltellamento di una turista su un pullman Atac. Ma sarebbe stata rimessa in libertà subito dopo. Al vaglio degli inquirenti le registrazioni delle telecamere di sorveglianza della stazione. Per ora, l'accusa nei confronti della straniera è di tentato omicidio.

Una pendolare ha poi riferito i fatti postando la sua testimonianza su Facebook: "È accaduto al binario 4 dove era in arrivo un Leonardo Express diretto all'aeroporto, all'improvviso si sono sentite le grida di disperazione di una donna che si trova sui binari, mentre un'altra sbraitava sulla banchina. Per fortuna due passeggeri sono riusciti a issare la donna dai binari qualche secondo prima dell'arrivo dei treni".

Commenti