Stranieri ubriachi prendono a pugni capotreno e vigilantes

È successo domenica sera alla stazione di Lecco

Ancora violenza sui binari. E a farne le spese è, tanto per cambiare, il personale ferroviario. Un capotreno e due guardie giurate, infatti, sono stati aggrediti violentemente da un gruppo di stranieri nella stazione di Lecco, domenica sera.

Secondo quanto riporta Il Giorno, tutto ha inizio sull’ultima carrozza del treno regionale (diretto a Milano), dove alcuni passeggeri particolarmente su di giri e alticci si sono messi a lanciare le bottiglie contro le porte del vagone. È allora intervenuto il dipendente Trenord, che ha chiesto loro il biglietto, ricevendo però in risposta una scarica di pugni, anziché il regolare documento di viaggio.

Sono così accorsi due vigilantes, ai quali è stato riservato lo stesso trattamento del capotreno: il branco, circa una decina, li ha accerchiati. E una delle due guardie giurate è stata ferita al viso, venendo colpita da una mano chiusa armata di tirapugni. I tre aggrediti sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale Alessandro Manzoni.

Le indagini sono ora in mano alla Polfer e alla questura, ma quando gli agenti di polizia sono arrivati in stazione, gli stranieri erano già fuggiti via. Nel mirino degli inquirenti c’è soprattutto un giovane ragazzo di colore, responsabile – a quanto pare – di aver sferrato i pugni all’addetto Trenord e ai vigilanti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Massimom

Lun, 02/07/2018 - 15:50

Comunisti con il tirapugni per avere il Rolex.

Carlopi

Lun, 02/07/2018 - 16:08

Possibile che, in questi casi, i bigliettai, i vigilantes ed anche gli agenti di polizia debbano sempre avere la peggio? Non si possono organizzare dei gruppi di muscolose guardie giurate che manganellino per bene questi facinorosi?

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Lun, 02/07/2018 - 16:21

Grandiosa è la Natura quando si scatena con tutta la sua devastante potenza. E un branco di uomini, animali che sono all'apice della catena evolutiva, quando si scatena vale quanto i più feroci branchi di bestie esistenti in natura. E la Natura manifesta la propria imperiosità prevalentemente attraverso gl'istinti primordiali delle belve più forti. L'intervento di quel capotreno e dei due vigilantes è sintomatico dell'inutilità di qualsivoglia tentativo di contrastare un branco di simili bestie. I tontoloni pensavano di convincere le bestie attraverso il dialogo pietoso, con le parole di comprensione, con la tolleranza, con le buone maniere. In una parola: con l'armamentario artificioso e insulso del diritto. Sono stati giustamente puniti. Le belve si fermano solo con altre belve. Per questo bisogna essere più forti, più audaci, più spietati. In conclusione? La giungla avanza. Alla grande.

Ritratto di italiota

italiota

Lun, 02/07/2018 - 16:39

sono risorse e, come tali, hanno il diritto di spadroneggiare e pestare chi vogliono qui in italia, altrimenti perchè si sarebbero dovuti fare tutti quei kilometri per arrivare sin qui da noi? e poi, al loro paese, se facevano la stessa cosa rischiavano la pelle.. .qui invece si fanno le vacanze ai domiciliari

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 02/07/2018 - 17:26

amici di fico e speranza. delinquenti che se ne fregano di tutto e di tutti, e noi dobbiamo sopportare questa immondizia.

ziobeppe1951

Lun, 02/07/2018 - 19:23

Chiudere i porti ai negrieri rossi, serve anche a questo

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Lun, 02/07/2018 - 19:25

Il tirapugni è veramente nuova cultura, ne avevamo certamente bisogno. Propongo che l'artista migrante tenga lezioni nelle scuole, necessarie per la nostra integrazione.

Reip

Lun, 02/07/2018 - 19:37

Meno male che sono scappati via prima che arrivassero i poliziotti! Avrebbero picchiato pure i poliziotti altrimenti.. Tanto la polizia italiana da un po’ prende solo schiaffi... E se arrestano qualcuno i giudici lo fanno uscire!

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Mar, 03/07/2018 - 08:11

Lo vorranno loro (questi clandestini africani) se ad un certo punto la popolazione Europea e nella fattispecie quella italiana deciderà di fare un pacco unico per eliminare il problema "una volta per tutte" (chi ha orecchi intenda) dato che questi NON ne vogliono sapere di integrarsi con la ns cultura e civiltà, che significa anche RISPETTO e GENTILEZZA verso il prossimo.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Mar, 03/07/2018 - 08:27

Quel treno per Kinshasa arriva mai

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 03/07/2018 - 08:47

tra i pagliacci che commentano questo articolo non vedo mbferno/gzorzi, non si è potuto fermare a napoli per che non glie lo avrebbero consentito! ah ah ah!

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 03/07/2018 - 08:51

zipè se c'è qualcosa da chiudere,oltre ai porti, questa è la patania, con un muro come quello israeliano!