La Lega attacca il Tg1: "Ha bucato Lucano..."

Nessuno spazio nel sommario di testa per la condanna di Mimmo Lucano nel principale telegiornale della tv di Stato. La Lega denuncia favoritismi

La Lega attacca il Tg1: "Ha bucato Lucano..."

L'ex sindaco di Riace, Mimmo Lucano, è stato condannato a 13 anni dal tribunale di Locri. La notizia è rimbalzata su tutti gli organi di stampa principali, diventando anche uno degli argomenti maggiormente discussi sui social ma, nonostante la sentenza sia stata emessa nella tarda mattinata, non ha trovato spazio nei titoli nel principale telegiornale della Rai. Questa è la denuncia della Lega dopo che il Tg1, andato in onda dalle 13.30 alle 14.00 circa, non he ha dato notizia.

Mimmo Lucano è stato ritenuto colpevole di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, truffa, peculato e abuso d’ufficio. Per questo motivo gli sono stati inflitti 13 anni e 2 mesi di carcere, quasi il doppio rispetto ai 7 anni e 11 mesi richiesti dall'accusa. Un risultato raggiunto dal collegio al termine di una camera di consiglio durata 72 ore. Trattandosi del principale fatto di cronaca della giornata, sarebbe stato lecito aspettarsi che venisse trattato anche dal telegiornale di Rai1, uno dei programmi più visti dell'intera giornata in Italia.

Invece, come hanno sottolineato alcuni senatori della Lega, il Tg1 ha "bucato" la notizia nel sommario di apertura. "Riteniamo increscioso come il Tg1 si dimentichi, nei titoli, della condanna di Lucano. Sempre pronti a sbirciare sul caso Morisi, ora Carboni e i suoi improvvisamente 'bucano' la notizia del giorno, salvo poi provare a rimediare con un servizio che lascia spazio ad una sola campana, quella del condannato", scrivono in una nota i senatori della Lega Giorgio Maria Bergesio, Simona Pergreffi e Umberto Fusco, componenti della commissione vigilanza Rai.

I senatori poi concludono: "Strano come quando c'è da attaccare la Lega si è sempre pronti, mentre se c'è qualcosa che riguarda gli amici degli amici ci si distrae colpevolmente. Porteremo il caso in commissione con le dovute modalità, confidando inoltre che l'avvento di Fuortes possa presto porre rimedio ai danni arrecati dal precedente amministratore delegato, capace di premiare alle direzioni dei tg personaggi evidentemente non all'altezza".

Una denuncia simile è arrivata da Massimiliano Capitanio, deputato Lega e capogruppo in vigilanza Rai: "È sconcertante e preoccupante il fatto che il Tg1 delle 13.30 abbia censurato dai titoli di apertura la vicenda dell'ex sindaco di Riace, Mimmo Lucano, condannato a 13 anni per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina. La scelta del direttore Carboni è in linea con una Rete allo sbando, senza ascolti e prigioniera dell'ideologia più lontana dai valori del giornalismo e dell'informazione plurale".

Il capogruppo, quindi, ha aggiunto: "Nell'Italia del ministro Lamorgese, dove nel 2021 sono sbarcati oltre 46.000 irregolari, nascondere all'opinione pubblica gli aspetti più gravi del traffico di persone è un atteggiamento molto simile alla connivenza che non possiamo non condannare con la massima fermezza".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti