Toscana, dal fiume una scia misteriosa catturata dal satellite: divieto di balneazione

Le immagini impressionanti catturate dal satellite hanno allarmato gli esperti che si stanno interrogando sull'inquinamento dell'area

Le immagini dal satellite Landsat 8
Le immagini dal satellite Landsat 8

Le conseguenze dell'ondata di maltempo che ha colpito la Toscana lo scorso 24 agosto, vengono rese visibili da alcune foto. Infatti, le immagini riprese dal satellite Landsat 8 mostrano un' inquietante scia fuoriuscire dal fiume Ombrone, passando poi da Castiglione della Pescaia, Punta Ala fino al golfo di Follonica. La piena che ha trascinato tantissimo fango in mare, detriti e legname dalla zona del senese fino alla costa, ha dato vita ad un disastro naturale come mostrano i fotogrammi del satellite.

Una scia misteriosa che fa paura. Al punto da spaventare i tanti bagnanti che in questi giorni si godono le vacanze. Ma il tutto va preso con le pinze. Infatti, come spiega al quotidiano Il Tirreno, Bernardo Gozzini, direttore del consorzio Lamma che per primo ha rilanciato l’immagine: "Il colore diverso che vediamo non significa per forza che si tratti di fango contaminato, per due ragioni: la prima è che Landsat è esperto di terra e non di mare, la seconda è che le foto del satellite vengono colorate a posteriori utilizzando i dati rilevati. Potrebbe essere fango, ma potrebbe anche essere una diversa concentrazione salina, o una diversa temperatura".

Ma il divieto di balneazione rimane da Principina, Marina di Grosseto a Marina di Alberese: una misura scatta a seguito dei controlli Arpa.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti