Alto Adige, il testimone: "Li ho visti volare per aria"

Li aveva appena fatti scendere quando si è accorto dell’auto arrivare a folle velocità. Ha visto le vittime sbalzate in aria

Drammatico il racconto del guidatore del bus che ha assistito impotente alla tragedia avvenuta questa notte in Alto Adige. L’uomo aveva appena fatto scendere il gruppo di tedeschi quando all’improvviso si è accorto di quell’auto lanciata a folle velocità che non dava segno di volersi fermare.

Il racconto della tragedia

L’uomo, che non ha voluto rendere noto il suo nome, ha raccontato, come riportato da Il Corriere, che aveva appena scaricato i ragazzi, a poche centinaia di metri dall’albergo che li ospitava, quando “davanti a me a qualche decina di metri ho notato l’auto a folle velocità che veniva verso di noi. Ho lampeggiato per dire al guidatore di rallentare, cercando di segnalargli il pericolo, ma è stato inutile. Qualche secondo dopo dallo specchietto retrovisore ho visto quei poveri giovani volare per aria”. Una tragedia evitabile. Sei vite spezzate e tre feriti gravi. L’uomo ha ripetuto più volte di aver lampeggiato per cercare di evitare quell’impatto mortale. Ma nulla, la macchina ha continuato la sua corsa, incurante di ciò che stava per accadere e della tragedia che in una manciata di secondi si sarebbe compiuta. Il guidatore dell'auto, un ragazzo di 28 anni, è risultato positivo al test alcolemico, aveva un tasso di oltre 4 volte superiore alla norma.

Uno dei primi vigili del fuoco volontari della stazione di Lutago a giungere sul luogo dell’incidente è stato Helmut Abfelterer, che ha così spiegato: “Inizialmente si parlava di incidente stradale con persone intrappolate, poi quando sono arrivato sul luogo mi è sembrato un campo di battaglia”. Centosessanta i soccorritori che sono intervenuti, molti di loro esperti, tutti impressionati dalla scena che si sono trovati davanti agli occhi.

Erano arrivati in Italia in pullman

La comitiva tedesca è ora chiusa all’interno dell’hotel che li ospita, stanno forse cercando di rendersi conto di cosa sia successo poco più di 15 ore fa. Una macchina sportiva a folle velocità ha falciato il buio della notte e investito il gruppo di ragazzi tedeschi, appena scesi dallo shuttle che, dopo una serata in discoteca, li aveva riaccompagnati in albergo. Sei ragazzi sono morti sul colpo, altri undici sono rimasti feriti, tra i quali tre in modo grave. Una donna è stata trasportata in elisoccorso alla clinica universitaria di Innsbruck. Tutte le vittime, morte sul colpo, avevano un’età compresa tra i 20 e i 25 anni. Erano arrivati in pullman in Italia e provenivano da diverse località della Germania del Nord.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

venco

Lun, 06/01/2020 - 10:23

Incidenti come questo capitano spesso in Italia, paese della tolleranza e del buonismo dove i limiti di velocità valgono solo in presenza dell'autovelox ben segnalato.