Tragedia a Nettuno: rumeno sale sul tetto del treno e muore folgorato

Il ventenne è morto sul colpo, rimanendo folgorato dai cavi elettrici che alimentano il convoglio: inutili i soccorsi di rianimazione

Tragedia a Nettuno: rumeno sale sul tetto del treno e muore folgorato

Un ragazzo di venti anni ha perso la vita dopo essere salito sul tetto di un treno, dove è rimasto folgorato dalla corrente elettrica dei cavi che alimentano il mezzo. La tragedia si è consumata questa notte verso le ore 01.30 nella stazione ferroviaria di Nettuno, che collega la cittadina del litorale alla stazione di Roma Termini. Al momento non sono ancora note né le generalità del giovane né la precisa dinamica di quanto avvenuto.

L'episodio

Le prime indiscrezioni rivelano che il rumeno si sarebbe improvvisamente arrampicato sul tetto tra la terza e la quarta carrozza; il convoglio si trovava in sosta. Il ragazzo era in compagnia di amici, perciò non si esclude possa essersi trattato di una bravata: da non scartare neanche l'ipotesi relativa al fatto che il ragazzo potesse trovarsi sotto l'effetto di sostanze stupefacenti (perciò potrebbe non essersi reso conto dell'azione intrapresa).

Sono risultati vani i tentativi dei sanitari del 118, che sul posto non hanno potuto far altro che accertare il decesso; tempestivo è stato anche l'intervento dei vigili del fuoco e dei

carabinieri della compagnia di Anzio, che hanno effettuato tutti i rilievi del caso. Attualmente non è ancora del tutto chiaro se a chiamare i soccorsi sia stato il gruppo con cui si trovava o alcuni residenti della zona.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica