Evade dai domiciliari per andare a rubare

La donna era ristretta ai domiciliari per via di un precedente reato, ha deciso di "uscire" di casa per rubare capi d'abbigliamento e oggetti in un noto centro commerciale di Marsala ma è stata scoperta da un uomo addetto alla vigilanza

Evade dai domiciliari per andare a rubare

Evade dai domiciliari e va a rubare. Sembra la scena di un film ma è quanto accaduto ieri a Marsala, in provincia di Trapani. Una donna, Francesca Montagna, di 41anni, stava scontando la misura cautelare degli arresti domiciliari con l’obbligo di indossare il braccialetto elettronico per via di un precedente reato. La vita relegata tra le mura domestiche a quanto pare stava stretta alla donna che ha deciso di uscire di casa per rifornirsi di alcuni oggetti e capi d’abbigliamento venduti da un noto centro commerciale del luogo. Non un classico momento di shopping bensì un rifornimento “a titolo gratuito”. La ladra, ha infatti fatto scorta di tutto quello che poteva infilare dentro la borsa con l’intenzione di passare dritta davanti alla cassa.

Con abilità si è mossa dentro il negozio come una normale acquirente, senza porre in essere alcun comportamento che potesse destare qualsiasi forma di sospetto. Con l’estrema manualità che appartiene a chi è abituato a compiere questo genere di reato, si è confusa tra la gente presente che a quell’ora aveva riempito il negozio. Dunque ha iniziato prima a rubare alcuni indumenti da una parte e poi oggetti da un’altra. Nessuno si è accorto di quello che la donna stava facendo. La ladra è riuscita anche ad eliminare dalla merce che stava rubando i dispositivi adibiti all’antitaccheggio.

Tutto era andato liscio perché eseguito in modo rapido e sicuro. Solo alla fine la 41enne ha compiuto un passo falso non indifferente: un uomo preposto alla vigilanza si è infatti accorto che aveva rifilato qualcosa dentro la borsa. Dunque sono scattati i controlli.

La donna è stata accompagnata in un zona lontana dagli acquirenti per verificare se avesse effettivamente compiuto un furto evitando allo stesso tempo che tentasse la fuga. Una volta ritrovata la refurtiva è stato dato l’allarme ai carabinieri che sono subito intervenuti sul posto.

Le pattuglie erano già in giro per eseguire uno dei tanti servizi di controllo del territorio con particolare concentrazione nel centro storico della città. Durante gli accertamenti eseguiti dai militari è emerso che la ladra altri non era che Francesca Montagna, evasa dai domiciliari in violazione delle prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria. Al termine delle formalità di rito, la donna è stata arrestata è stata condotta nella propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo. Il procedimento si è svolto questa mattina confermando la misura a carico della marsalese.

Commenti