Stranieri si affrontano in strada, partono colpi di pistola

Tanta paura per i cittadini di Frescada, in provincia di Treviso: durante la notte alcuni stranieri danno vita a una violenta rissa, e fra le urla ed i colpi si sentono addirittura degli spari

Stranieri si affrontano in strada, partono colpi di pistola

Paura nella notte a Treviso, per la precisione nella località di Frescada, dove due bande di stranieri si sono affrontate scatenando il panico fra i residenti (guarda il video). Stando a quanto riferito dalla stampa locale, il violento scontro è avvenuto intorno alle 2 di questa mattina, in prossimità della pizzeria “Ice & Co.” in via Terragliol.

I testimoni raccontano di almeno sei giovani extracomunitari impegnati nella rissa. Urla, grida e minacce accompagnate da suoni molesti e dai rumori provocati dallo scontro hanno improvvisamente interrotto la quiete notturna. In breve si è originato un autentico putiferio.

C’è stato anche chi, interrogato successivamente dalle forze dell’ordine, ha giurato di avere udito l’inconfondibe clamore di alcuni spari in mezzo al bailamme provocato dagli stranieri.

Naturalmente sul posto sono sopraggiunte le autorità locali, allertate dai residenti. All’arrivo di una pattuglia di carabinieri, tuttavia, non vi era già più alcuna traccia dei responsabili, riusciti a fuggire al momento giusto. Tutti spariti, dunque. Ma in strada erano ben visibili le tracce lasciate dai facinorosi, che hanno causato ingenti danni alle vetture parcheggiate nella zona. Fre queste, anche le auto di tre pregiudicati albanesi, i parabrezza delle quali sono rimasti distrutti dopo essere stati presi a mazzate.

I tre proprietari dell’Est Europa sono stati rintracciati dai militari, che li hanno condotti presso gli uffici della caserma per interrogarli. Al momento, tuttavia, gli uomini si sono mostrati restii a collaborare con le indagini.
Purtroppo non si conosce ancora con certezza l’identità di nessuno dei partecipanti alla rissa. Si ignorano anche le ragioni che hanno portato allo scontro. Nella zona, inoltre, non è stato rinvenuto alcun proiettile o bossolo.

Gli agenti di polizia si stanno occupando di visionare le immagini delle telecamere di sorveglianza ma, fino ad ora, non vi sarebbero stati elementi in grado di incastrare i responsabili. Le indagini comunque proseguono, così come le audizioni dei testimoni oculari.

Commenti