Udine, ferisce moglie con un martello: ghanese allontanato da casa

Al culmine di una lite, un ghanese di 48 anni ha picchiato la moglie e l’ha ferita con un martello. L’uomo già in passato ha maltrattato la consorte

Udine, ferisce moglie con un martello: ghanese allontanato da casa

Con un provvedimento cautelare d’urgenza, un immigrato ghanese di 48 anni residente a Udine è stato allontanato dalla casa familiare per maltrattamenti ai danni della moglie, una 40enne nigeriana.

La misura è stata adottata ieri dalla polizia intervenuta nell'abitazione della coppia. Lo straniero, infatti, aveva aggredito con violenza la consorte al culmine di una lite scaturita, probabilmente per futili motivi. L’uomo avrebbe percosso la compagna con schiaffi e pugni.

In preda ad un raptus, il 48enne avrebbe colpita la donna al volto anche con un mazzuolo da carpentiere di circa un chilo che le ha, fortunatamente, solo sfiorato il naso.

La vittima, subito soccorsa, è stata condotta in ospedale per le necessarie cure. Le lesioni riportate sono state giudicate guaribili dai medici in 10 gironi. Il terribile episodio di violenza si è verificato davanti a un cugino della donna.

Nel corso delle indagini è emerso che tra le mura domestiche dominava vi era un clima di paura a causa di maltrattamenti, fisici e psicologici, che la nigeriana subiva in silenzio da anni e che avvenivano anche davanti ai figli minori della coppia. La donna, per motivi da chiarire, fino ad ora non aveva mai sporto denuncia.

Commenti