Udine, rapinano la gioielleria e sparano in pieno centro

Il titolare del negozio è riuscito da azionare l’allarme fumogeno. Ha poi inseguito i ladri che stavano scappando. Sono state fermate quattro persone

Udine, rapinano la gioielleria e sparano in pieno centro

Una sparatoria in pieno centro a Udine questa mattina, sabato 20 luglio verso le 9,30. Due rapinatori si sono introdotti in una gioielleria in via Mercerie, all’incrocio con via Mercatovecchio, si sono impossessati di alcuni orologi di valore per poi darsi alla fuga. Durante la quale avrebbero sparato alcuni colpi di pistola, fortunatamente senza ferire nessuno dei presenti. Da quanto emerso fino a questo momento si tratterebbe di italiani. Il proprietario sarebbe riuscito ad azionare l’allarme fumogeno che avrebbe messo in fuga i rapinatori. Prima però i due, ripresi dalle telecamere del negozio, hanno ferito il titolare del negozio, forse con una gomitata.

Subito dopo hanno spaccato una vetrina e arraffato tre orologi Rolex, il valore del bottino non è ancora stato quantificato. I malviventi sono poi fuggiti per le strade del centro di Udine inseguiti dal proprietario. Il quale avrebbe però rinunciato a seguirli quando uno dei rapinatori ha sparato dei colpi di arma da fuoco in aria nella sua direzione. I banditi sarebbero fuggiti su un’auto, una Bmw scura guidata da un terzo complice che li stava aspettando. Sul posto Polizia, Vigili del fuoco e carabinieri.

Adesso, come confermato dal dirigente della Squadra mobile di Udine che si sta occupando di coordinare le indagini, Massimiliano Ortolan, sono state fermate quattro persone. Ortolan ha però dichiarato “Stiamo controllando se sono loro o no gli autori della rapina di questa mattina. Dobbiamo valutare in base alla ricostruzione dei fatti che ruolo potrebbero aver avuto”. Ancora da chiarire l’esatta dinamica di quanto accaduto e se la pistola usata fosse giocattolo o vera. Questa è la terza volta che la gioielleria in questione viene presa di mira da rapinatori.

Commenti