Ufirst, ecco l'applicazione capace di eliminare le code

Si chiama ufirst ed è una comoda e utile app che permette alla Gdo, alle amministrazioni pubbliche, ai medici, alle farmacie e alle strutture sanitarie e di gestire in modo ordinato e programmato le file che si creano all'ingresso

Ufirst. Si chiama così l'applicazione che permette di fare la fila da remoto, evitando assembramenti all'ingresso di supermercati, strutture sanitarie, farmacie, studi medici (e non solo). Cosa estremamente utile per non dire necessaria in questi tempi di coronavirus.

Ed è proprio per questo motivo che la società che gestisce la piattaforma ha deciso di concedere gratuitamente il servizio di gestione e organizzazione a chi ne fa richiesta, in questo periodo di crisi. E proprio in questo momento ufirst sta aiutando i servizi essenziali quali farmacie, ospedali, ambulatori, supermercati – ma anche comuni e aziende – per gestire il controllo degli eccessi.

L'app "prima tu" esiste da due anni, assistendo banche, ferrovie (e anche l'Enel), ma è in questo periodo d'emergenza che il servizio assume ulteriore valore, rendendosi utile per regolare i flussi e far rispettare ai cittadini le norme sul droplet, ovvero la distanza minima di sicurezza di almeno un metro per scongiurare il contagio da Covid-19. Così, anziché fare la fila fisicamente sul posto, la si può fare giù da casa, prenotando il "numerino" di ingresso e poi recarsi sul posto quando manca poco al proprio turno. Bastano pochi click sul cellulare e il gioco è fatto. Insomma, un servizio davvero utile che ha anche ottenuto il plauso del ministero dell'Innovazione e della Protezione Civile.

Paolo Barletta, amministratore delegato di Alchimia Investments e ceo ad interim di ufirst, e Matteo Lentini, managing director ufirst, contattati da ilGiornale.it, ci spiegano il perché del loro gesto di solidarietà: "Vista per l'emergenza sanitaria nazionale, abbiamo deciso di rendere l'app completamente gratuita e metterla a disposizione di chi ne facesse richiesta fino al termine dell'emergenza. La nostra task force e i nostri team stanno lavorando giorno e notte e senza sosta per integrare le strutture di tutta Italia, dando ovviamente precedenza alle regioni più colpite dalla pandemia". Proprio per questa ragione, ci dicono, "Stiamo integrando anche molti presidi ospedalieri Covid per gestire il flusso di persone e evitare che le persone passino tempo nelle sale d'aspetto degli ospedali, cosa che rappresenta un problema per loro e per il personale sanitario".

Dunque, Barletta e Lentini aggiungono: "Peraltro con l'arrivo del mal tempo ufirst diventa un'esigenza fondamentale per evitare di lasciare le persone fuori da Supermercati e Farmacie al freddo e sotto la pioggia". Inoltre, il vantaggio di ufirst, rispetto ad altri servizi utili che sono nati in queste settimane relativi per esempio alla Gdo alimentare, è che dialoga direttamente con la realtà che la adotta ed è dunque più affidabile, perché non si basa sul mero passaparola.

I due ad, infine, chiosano così:"Ci piacerebbe poter fare di più e raggiungere sempre più esercizi e utenti, perché vogliamo dare una mano ed essere di aiuto a più persone possibili, sia ora che in futuro".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.