Vince alla Lotteria, ma non incassa i soldi perché è un "migrante irregolare"

Nessuno ha più visto il vincitore, ma i vertici della Lotteria nazionale belga lo stanno esortando a non avere paura e a venire a incassare il premio

Vince alla Lotteria, ma non incassa i soldi perché è un "migrante irregolare"

Avere la fortuna di vincere alla Lotteria e poi mangiarsi le mani per il fatto di non potere riscuotere la somma conquistata. È quanto accaduto in Belgio, dove, stando a quanto riportato ieri dalle testate locali, un cittadino straniero ha conquistato, grazie a un Gratta e Vinci, ben 250mila euro, per poi ritrovarsi nell'impossibilità di ritirare i soldi in quanto "immigrato irregolare". La vicenda si è consumata in un supermercato Spar di Zeebrugge, cittadina portuale della costa fiamminga, nel nord del Paese.

In base a quanto ricostruito dai media belgi, l'uomo, proveniente da un non meglio precisato Paese africano, aveva vinto, grazie a un biglietto della Lotteria acquistato presso il medesimo esercizio commerciale, la somma in questione e, di conseguenza, si era recato a una cassa dello Spar per farsi consegnare quei soldi. Tuttavia, i responsabili del supermercato gli avrebbero risposto che, per potere incassare i 250mila euro, lui avrebbe dovuto mettersi in contatto telefonicamente con i funzionari della società che gestisce la Lotteria nazionale belga e fornire loro i suoi dati personali e le sue coordinate bancarie. Gli impiegati dello Spar gli avevano allora anche dato il numero di telefono da comporre per potere parlare con i vertici della società citata.

Nonostante la spiegazione fornita dagli impiegati, il cittadino africano si sarebbe ripresentato alla cassa in compagnia di "un amico" e con in mano una carta Visa, domandando agli stessi dipendenti se potevano versargli sul suo conto corrente i 250mila euro. I cassieri gli avrebbero nuovamente spiegato che lui doveva contattare la Lotteria Nazionale per entrare in possesso della vincita. L'uomo, dopo questa ennesima spiegazione, avrebbe deciso di fuggire e di lasciare il biglietto vincente a "tre uomini", che avrebbero dovuto riscuotere la somma al suo posto. I dipendenti dello Spar, insospettiti dai tre soggetti in questione, avevano subito allertato la polizia, che ha alla fine arrestato gli amici del cittadino africano.

I fermati sono stati quasi imediatamente rimessi in libertà, con gli agenti che hanno in seguito spiegato che il vincitore dei 250mila euro avrebbe paura di mettersi in contatto con la Lotteria nazionale e di fornire i proprio dati personali in quanto lui è un "migrante irregolare", proveniente dall'Africa e diretto verso il Regno Unito.

Ad oggi, nessuno a Zeebrugge ha più visto l'uomo che deve ancora riscuotere quella cifra, ma Joke Vermoere, portavoce della Lotteria nazionale belga, sta cercando in tutti i modi di esortare il cittadino africano a non avere paura e a farsi avanti per incassare la vincita: "Non deve avere alcun timore del fatto che il suo status di migrante irregolare gli impedisca di ritirare i soldi. Quella cifra è sua di diritto". Il vincitore misterioso ha un anno di tempo per entrare in possesso della somma conquistata.

Commenti