Violento nubifragio in Calabria: auto trascinate dal fango

Allagamenti e disagi sulla costa Jonica nel Cosentino. Colpite Rossano, Corigliano e Cassano allo Jonio

Un nubifragio si è abbattuto nella notte sulla costa ionica cosentina nella zona di Rossano. La pioggia, caduta sino all’alba, ha provocato l’allagamento di case e strade, trascinando le auto in sosta e facendole ammassare nella zona del lungomare Sant’Angelo. Al momento non si segnalano danni alle persone ma quelli alle cose sono ingenti. Gli ospiti di un campeggio sono stati evacuati. Una strada del centro storico è crollata. E dopo una breve pausa ha ripreso a piovere. - Nella zona, sin dall’alba, sono al lavoro i vigili del fuoco, tutte le forze dell’ordine e tecnici del Comune e della Protezione civile. Numerose le telefonate ai centralini dei vigili del fuoco e di polizia e carabinieri.

Molti, in particolare sul lungomare e in alcune contrade di Rossano, sono impossibilitati ad uscire di casa a causa dell’acqua alta. A Catanzaro, il temporale ha provocato la rottura di una condotta dell’acquedotto che ha provocato il depositarsi su alcune strade di acqua e pietrisco. Anche in questo caso sono intervenuti i vigili del fuoco. Dall'Anas comunicano che a causa delle intense precipitazioni ancora in corso sulla costa jonica, nel tratto della statale 106 radd 'Jonica', tra Rossano e Cassano allo Jonio (Cosenza), è stato consentito temporaneamente solo il traffico locale e, per questa ragione, si consiglia di procedere con prudenza. Anche l’attrice Barbara De Rossi è rimasta vittima dell’ondata di maltempo che ha colpito la costa jonica della Calabria in queste ore. "Bloccati a Rossano calabro...disastri...allagamenti...strade chiuse..24 ..36 ore di fermo ovunque...io con il mio amore chiusa in albergo", scrive sui suoi social network pubblicando alcune foto su Facebook.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Tuthankamon

Mer, 12/08/2015 - 13:57

Da un anno all'altro non si fa nessuna opera per contenere queste calamità. Si potrebbe, ma nessuno firma e rimandiamo i soldi all'UE.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Mer, 12/08/2015 - 14:24

@Tuthankamon- Ma come? L'ineffabile Bindi votata dai calabri non ha provveduto?

Tuthankamon

Mer, 12/08/2015 - 14:45

Si può esserne certi ... che non ha provveduto.

florio

Mer, 12/08/2015 - 15:35

Fino a pochi anni fa, queste alluvioni erano impensabile, la desertificazione l'inquinamento atmosferico, hanno cambiato il sistema climatico e di conseguenza ci ritroviamo dal caldo sole, alle piogge torrenziali come accade ai tropici, noi non siamo preparati a questi eventi catastrofici. La Bindi, L'Extravergine dell'ex Ulivo,può chiedere un aiuto al Padreterno, anche un restauro personale, ne ha tanto bisogno!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 12/08/2015 - 15:48

Dove sono finiti gli idioti che si vantano di fare il bagno a dicembre?

Imbry

Mer, 12/08/2015 - 16:32

Adesso chiederanno lo stato di calamità per ricevere un bel pò di soldini da mettersi in tasca... dopo essersi intascati quelli destinati al mantenimento del territorio! Avanti così!!!!

Mobius

Gio, 13/08/2015 - 00:28

Pensate a quanti soldi ci sarebbero a disposizione, se non fossero spesi per quei mangiaufo di clandestini...

peter46

Gio, 13/08/2015 - 09:13

Euterpe...anche se in ritardo.Un commento come questo postato non è 'da lei'.I 'pddini' di Calabria,non i Calabri,hanno votato la Rosy,come i 'verdi' leghisti negli anni avevano(ed hanno)votato la 'loro' Rosy e la Del Lago che,per pudore(merito a loro,e bisogna riconoscerglielo)non hanno voluto 'partecipare' alle selezioni di Miss Puglia l'una e Miss Veneto l'altra,Borghezio e Calderoli e il Calabro Naccarato in trasferta(che poi passò all'ncd di Alfano)nel listino lombardo della lega.Voli più in alto:lasci il gossip alle 'mezze p.......'che non mancano mai nei commenti:oggi solo due per fortuna.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 13/08/2015 - 09:47

@peter46- E allora? Concluda.

peter46

Gio, 13/08/2015 - 10:38

Come e allora?...Ieri l'altro Zaia ha 'pianto' 'pietendo' contributi per l'alluvione di luglio e a Firenze si son messi in coda per 'pietire' anche loro contributi.Che centra la Bindi se non come tutti gli eletti di 'qualunque' partito(esclusi gli 'stellati',s'intende)di qualunque regione toccata da queste calamità:perchè Bragantini,Busin,Caon e le sen.Bellott(donna),Bisinella(donna),Stefani(donna),Bitonci e Munerato...non hanno provveduto per il Veneto...e potremmo continuare per le altre regioni...il menù ogni tanto bisogna cambiarlo,carissima.E' passata al leghismo?Non è che d'ora in poi mi 'accomuna' fra i fan della Bindi,spero.

peter46

Gio, 13/08/2015 - 10:41

Euterpe...le volevo dire:era già 'tutto' concluso nel mio primo commento,comunque.

Blueray

Gio, 13/08/2015 - 11:41

Queste evenienze sono per metà dovute alla tropicalizzazione del clima e per l'altra metà, frequentemente, allo stato di abbandono delle fiumare che per nulla o poco arginate e difese, esondano rapidamente a causa del brevissimo tempo di corrivazione dei bacini imbriferi di zona e degli alvei spesso divenuti pensili per mancanza di asporto delle ghiaie. Ciò non toglie che nel caso in specie possano esserci state anche altre cause specifiche che ancora non conosciamo.