Il virologo Clementi: "Si potrà andare al mare, portandosi la mascherina"

Il professore sottolinea l’importanza di evitare gli abbracci “per qualche mese fino alla scomparsa del virus”. Secondo Clementi, è fondamentale conoscere quanti sono gli asintomatici perché se il loro numero fosse irrisorio, si uscirebbe prima dall’emergenza

Si potrà andare al mare, portandosi la mascherina. Magari quella da sub”. È la previsione per la prossima estate di Massimo Clementi, professore ordinario del San Raffaele di Milano. Il virologo spiega che “sarà vivibile grazie al calo consistente del contagio” ma sottolinea l’importanza di evitare gli abbracci “per qualche mese fino alla scomparsa del virus”.

Secondo Clementi, è fondamentale conoscere quanti sono gli asintomatici perché se il loro numero fosse irrisorio, si uscirebbe prima dall’emergenza. In sostanza, sarebbe importante effettuare un campionamento sugli anticorpi per comprendere il numero degli infettati e identificare gli asintomatici.

Ad ogni modo il professore si augura un azzeramento dei contagiati prima dell’estate e invita a impedire una ricaduta dell’epidemia. “Con la prudenza nel togliere le restrizioni -spiega Clementi -. Può essere che a settembre torneremo a vivere come prima. Ci aiuteranno le misure prese, il caldo che influisce come per tutti i coronavirus e l’indebolimento del virus nel tempo. Non è mutato, si spera lo faccia e si attenui”. Per l’esperto, bisogna fare molta attenzione in quanto il Covid-19 si nasconde tra i soggetti asintomatici e nei viaggiatori dopo la riapertura dei confini, mentre si potrebbe insinuare nei pippistrelli e non negli animali domestici.

In un'intervista alla Stampa, Clementi analizza poi l’elevato numero di decessi in Lombardia. “Partiamo dalle cause del contagio - prosegue il virologo -. Si pensa a un periodo di circolazione incontrollata del virus e alla struttura ospedalocentrica lombarda rispetto alla territorialità veneta”. Il medico sottolinea che la mortalità è più alta in Lombardia e nel nostro Paese rispetto agli altri Stati. “Forse per conteggi diversi - precisa - e perché per esempio i tedeschi si sono vaccinati per lo pneumococco che dà la polmonite”.

Le riaperture

Sulla ripresa delle attività, Clementi afferma che cinema e stadi dovranno riaprire per ultimi, mentre i ristoranti dovranno mettere i tavoli distanti “e non alla bistrot parigino come andava di moda”. A livello territoriale, il nord del Paese non potrà riprendere prima del sud in quanto ha una quantità maggiore di contagi.

Le protezioni

Per Clementi, se tutti indossano le mascherine chirurgiche, il contagio può essere fermato. Il virologo ricorda l'importanza di "cambiare l’aria, tenere due metri di distanza e privilegiare spazi ampi e aperti". E sottolinea che la respirazione prolungata di un contagiato in un ambiente chiuso può infettare l’ambiente e le superfici.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

jaguar

Lun, 06/04/2020 - 15:48

Chissà che pienone in spiaggia.

pv

Lun, 06/04/2020 - 15:50

E sott' acqua posso andare con lo scafandro da palombaro ? ;) :)

Una-mattina-mi-...

Lun, 06/04/2020 - 15:56

E LE PINNE? OBBLIGATORIE ANCHE LORO? PROVATE A RESPIRARE CON 40 GRADI E LA MASCHERINA, E VEDETE QUANTI COLLASSI E SVENIMENTI!!! POI LA FISSAZIONE SUI SANI, CHIAMATI ASINTOMATICI, E' ESEMPLARE DI DOVE LA DITTATURA VUOLE ANDARE A PARARE... DITTATURA DI GREGGE...

Popi46

Lun, 06/04/2020 - 15:59

Si prevedono stupende abbronzature

antonmessina

Lun, 06/04/2020 - 16:01

due metri??????????? cambiano ancora le regole ??

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 06/04/2020 - 16:18

Una domanda:si sa se il virus resiste all'acqua? Se si,con tutti i bagnanti a mollo che succede? :-)

Ritratto di beatoangelico

beatoangelico

Lun, 06/04/2020 - 16:37

Questa degli asintomatici puzza di campionamento di Orwelliana memoria. Si astengano da misure coattive, stile vaccinazioni di massa in India con cacciata finale della fondazione Gates.

gjallahorn

Lun, 06/04/2020 - 16:54

Ma stiamo veramente scherzando! Una pandemia, il crollo dell' economia, indebitamento senza freni, ma il problema degli italiani è andare al mare a diffondere virus. La sanificazione delle stanze d' albergo chi la fa e chi la controlla? Non si sa come seppellire i morti e pensano alle vacanze! Ma il cervello dove ce l' hanno? agli antipodi?

ulio1974

Lun, 06/04/2020 - 16:57

mbferno 16:18: come consiglia pv 15:50 ci sarà da indossare lo scafandro.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 06/04/2020 - 17:02

“Si potrà andare al mare, portandosi la mascherina. Magari quella da sub”...si con il boccaglio!!! ma stì sapientoni sono tutti sessantottini o d loro discendenti????

bernardo47

Lun, 06/04/2020 - 17:07

con la mascherina sotto il solleone sara' bellissimo e poi...abbronzatura sara' finalmente innovativa!

Tizzy

Lun, 06/04/2020 - 17:35

A me sembrano tutte supposizioni..... Quindi meglio non rischiare....E ricordiamoci che in estate si suda molto e si gira molto meno coperti, se il virus fosse ancora in giro altro che mascherina, vista la semplicità di contagio è chiaro che ci vuole davvero la muta da sub...

amicomuffo

Lun, 06/04/2020 - 17:39

virologi nel panico più totale.....a pensar male che non sia una virus creato dall'uomo e non dalla natura....

Jon

Lun, 06/04/2020 - 18:02

Se tutti avessimo le mascherine..Invece abbiamo solo F35, bombe atomiche e spendiamo 30 miliardi anno per la guerra..! Ma non abbiamo mascherine!! I nostri nemici ora sanno che non servono aerei, missili, ma solo una fiala di virus influenzale!!

Nauseato60

Lun, 06/04/2020 - 19:06

questi sono gli scienziati... .vorrei vedere chi prende il sole con abbronzante facciale e mascherina chirurgica ...e chi controlla sulle spiagge che la si indossi..ridicoli

Ritratto di marione1944

marione1944

Lun, 06/04/2020 - 19:34

Maschera, guanti, pantaloni lunghi, maglia a collo alto e calzini di lana con pinne, ma senza respirare molto, una volta ogni 8/10 minuti.