Virus, il biglietto del condominio contro la dottoressa: "Fai attenzione quando rientri a casa"

Il cartello, sul portone di un condominio, era rivolto a un medico che sta prestando servizio nel nosocomio cittadino nel reparto dedicato al Covid-19. L'ospedale: "Un atto vergognoso, non passerà sotto silenzio"

Le hanno fatto trovare un cartello, appeso al portone dello stabile dove anche lei abita, con su scritto: "Cara dottoressa, sappia che in questo condominio abitano una neonata di sei mesi e una signora ultraottantenne, vedova; perciò usi le massime precauzioni quando utilizza gli spazi comuni. Cioè quando deve toccare, cancelli, scale, sottoscala e corrimano". Il messaggio, scritto dagl inquilini di uno stabile di Pisa, è stato rivolto a un medico dell'ospedale di Cisanello, nella città toscana, dove da giorni i sanitari curano i pazienti affetti dal nuovo coronavirus.

Il messaggio dei condomin

Secondo quanto riportato da Il Tirreno, gli autori di questo "invito" sarebbero i condomini: in base alle prime informazioni, infatti, dopo il suo primo turno di lavoro nell'azienda ospedaliera toscana, nel reparto dedicato ai pazienti ricoverati con Covid-19, la dottoressa si sarebbe trovata di fronte a questo messaggio. Come se dovesse sentirsi colpevole di un gesto, di un'eventuale distrazione o come se fosse considerata un soggetto a rischio per il solo fatto di svolgere la sua attività lavorativa all'interno di un'ospedale.

L'indignazione dell'ospedale

In base a quanto ricostruito dal quotidiano, l'episodio ha scatenato una certa indignazione tra il personale sanitario dell'ospedale pisano. Anche perché, quando i dottori lasciano la struttura, tutto viene igienizzato e sanificato in piena sicurezza. A spiegarlo sono stati anche due medici della struttura, il professor Stefano Taddei, ordinario di Medicina e direttore della clinica medica 1 Universitaria, e il dottor Marco Taddei, direttore della Medicina 4. I due dottori hanno definito il cartello esposto nel condominio come "un atto vergognoso che non può passare nel silenzio".

Gli aggiornamenti

Oggi, intanto, per il terzo giorno consecutivo in Italia si registra un rallentamento della crescita del numero di contagi, mentre il numero di vittime per il Covid-19 è tornato a salire, contando 743 nuovi deceduti (ieri erano 601), per un totale di 6.820persone che, dall'inizio dell'epidemia, hanno perso la vita a causa del virus. Sale, invece, di 894 unità il numero dei pazienti guariti (8.326 in totale). Dal principio della diffusione del coronavirus in Italia, finora, risultano contagiate 69.176 persone. I pazienti ricoverati con sintomi sono 21.937: 3.396 sono in terapia intensiva, mentre 28.697 sono in isolamento domiciliare fiduciario.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Tizzy

Mer, 25/03/2020 - 10:40

Invece di scrivere....GRAZIE PER QUELLO CHE FA PER TUTTI NOI!! I condomini dovrebbero ben sapere che sono proprio i medici a dare le linee di comportamento per non contrarre il virus. Non ho parole per definire un simile atteggiamento e da Toscana ringrazio infinitamente la dottoressa, il personale dell'ospedale e tutti coloro che lavorano negli ospedali e cliniche di tutta Italia.

tosco1

Mer, 25/03/2020 - 10:44

Per quanto mi riguarda, a meno che non risultino altri comportamenti minacciosi, non trovo per niente scandaloso questo cartello.Sembra dettato da preoccupazione(comprensibile in questo frangente per chi ha poi bimbi ed altro),e logica consequenziale ai fatti.L'intenzione e' di spiegare alla signora che svolge un lavoro lodevole,difficile,ma anche pericoloso, di fare attenzione ai comportamenti che possono nuocere ad altre persone. Essendo del settore, lei lo sa bene, ma ricordarglielo,non ci vedo niente di male.

Cheyenne

Mer, 25/03/2020 - 11:11

questa è la vera italia non quella che conduttori buonisti ci propinano fino alla noia tutti i pomeriggi

Tizzy

Mer, 25/03/2020 - 11:21

E' stato comunque scritto come un avvertimento, non sono proprio i toni del ricordarglielo, che al limite poteva anche essere comprensibile.....Ricordiamoci bene che i medici in questo momento rischiano la loro vita per la nostra!

Gianf58

Mer, 25/03/2020 - 11:24

I medici, fino a ieri denunciati a vanvera per i motivi più assurdi, minacciati, aggrediti e malmenati, oggi vengono acclamati (a ragione), come eroi. Domani, finita l'epidemia, ricomincerà la danza infernale. I primi segnali sono questi; un accolita di incompetenti spiega ad una medico in prima linea come si deve comportare. Purtroppo viviamo in un paese dove l'incompetenza, in miscuglio esplosivo con arroganza e ignoranza, dilaga ovunque. Forza collega, noi medici siamo metri al di sopra di questa gentaglia. Ciao.

Gianf58

Mer, 25/03/2020 - 11:35

Cheyenne, ha perfettamente ragione. Tizzy: grazie di cuore per i suoi messaggi.