Virus, l'allarme dei medici di famiglia: "A Bergamo 1.800 trentenni hanno polmonite da Covid-19"

Il dato è stato diffuso dalla Federazione che raggruppa i medici lombardi: "Qui in città siamo 600 medici di famiglia e ognuno di noi ha in osservazione almeno tre trentenni malati di polmonite da coronavirus"

Come spesso viene ripetuto da medici ed esperti, il coronavirus non colpisce duramente soltanto i pazienti più anziani, ma anche persone giovani e talvolta anche quelle in salute. A preoccupare, in queste ore, è il dato di Bergamo, una delle città più toccate dalla diffusione del nuovo virus. Secondo quanto riportato da Il Giorno, infatti, i medici della Federazione medici di famiglia (Fimmg) della Lombardia, hanno lanciato un allarme sul numero di giovani colpiti da questo virus.

I trentenni "in osservazione"

In base ai primi dati forniti a Bergamo, sarebbero almeno 1.800 i pazienti trentenni affetti da polmonite da Covid-19. Come chiarito da Paola Pedrini, segretaria Fimmg Lombardia, "la polmonite da coronavirus evidentemente non colpisce soltanto in età avanzata" e aggiunge: "Qui a Bergamo siamo 600 medici di famiglia e ognuno di noi ha in osservazione almeno tre trentenni malati di polmonite da Covid-19".

I pazienti arrivati in Germania

Sempre dalla città lombarda, i primi due pazienti, in queste ore, sono stati inviati a Lipsia, in Germiana, per ricevere altre cure. A renderlo noto è stato su Twitter il ministero degli Esteri tedesco, che ha postato l'immagine dell'arrivo degli italiani. "Solidarità Ue ai tempi del Covid-19. Con la mediazione dell'Ambasciata tedesca in Italia sono arrivati stasera, da Bergamo, alla clinica universitaria di Lipsia i primi due pazienti in terapia intensiva", scrivono dal dicastero guidato da Heiko Maas.

La situazione in provincia

Nei giorni scorsi, le immagini delle bare scortate dai mezzi dell'esercito che uscivano da Bergamo di notte avevano fatto il giro della rete. Purtroppo, però, la città, uno dei luoghi più colpiti dalla diffusione del Covid-19, non ha smesso di fare i conti con i deceduti a causa della malattia. Nelle ultime ore, altri mezzi dell'esercito hanno attraversato la Bergamasca per trasportare altri feretri dalla provincia. Stamattina, i furgoni militari sono stati a Ponte San Pietro, dove, da un capannone di via papa Giovanni XXIII°, sono state portate via 33 bare, destinate al forno crematorio di Bologna. In base alle prime informazioni, non si tratterebbe soltanto di salme giunte dal policlinico della località lombarda. Come riportato da Il Giorno, la struttura per le cremazioni di Bergamo del cimitero monumentale, in funzione tutti il giorno, non riuscirebbe a contenere la richiesta, con sepolture ogni trenta minuti.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

blackbird

Mar, 24/03/2020 - 17:08

Se non sanno come curarli si rivolgano al direttore del laboratorio di virologia, ecc. ecc. dell'ospedale Sacco di Milano. Un paio di giorni fa affermò, di nuovo, trattarsi di una influenza un po' più grave che è fatale per pazienti anziani con più d'una patologia che già hanno una aspettativa di vita di qualche mese. Ai giovani non fa niente di grave.

killkoms

Mar, 24/03/2020 - 17:09

quanti trentenni in terapia intensiva?

bernardo47

Mar, 24/03/2020 - 17:24

quelle partite di atalanta, non so quanto abbiano contribuito purtroppo.

Ritratto di Fralabbate

Fralabbate

Mar, 24/03/2020 - 17:34

Ovvio colpisca anche i 30nni, come una polmonite normale, ma quanti ne moriranno? Forse un paio. Altro terrorismo.

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Mar, 24/03/2020 - 17:36

Tutti tifosi dell'Atalanta?

ruggerobarretti

Mar, 24/03/2020 - 18:03

blackbird: secondo me tirare in ballo sempre e comunque la Gismodo non e' granche edificante. Poi per carita' ognuno e' libero di vedere le cose come piu' gli aggrada. Per mio conto sta diventando una storia un po stucchevole. Anche perche' credo che la si interpreti in maniera del tutto distorta.

dagoleo

Mar, 24/03/2020 - 18:39

sono quelli che stavano in gruppo per la partita dell'Atalanta e si sono infettati in massa. è del tutto chiaro.

Ritratto di ConteRaffaelloMascetti

ConteRaffaelloM...

Mar, 24/03/2020 - 18:41

C'e' qualcosa che non va a Bergamo e in Lombardia, non e' normale che la mortalita' sia altissima e ora anche i giovani, poveri noi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 24/03/2020 - 19:12

Qui la cosa si sta facendo grave.

ilguastafeste

Mar, 24/03/2020 - 19:19

Sono d'accordo con chi collega i casi alle partite di calcio. E' l'unica spiegazione plausibile che vedo al momento.

Ritratto di Overdrive

Overdrive

Mer, 25/03/2020 - 10:19

Ci saranno almeno 500.000 infetti in lombardia, normale che ci sia gente che ogbi tanto si ammala

geronimo1

Mer, 25/03/2020 - 11:20

Trentenni..??? Ed io che ero convinto che il virus fosse opera dell' INPS...!!!!!!!!