Virus, orari ridotti, acquisti e uscite: cosa cambierà al supermercato

Troppe le uscite ingiustificate e così il governo pensa a nuove regole. Si va verso la riduzione degli orari nei supermercati e la chiusura domenicale

Lo avevano annunciato: c'è ancora troppa gente ancora per le strade e saremo costretti a "prendere provvedimenti più rigorosi". E ora una nuova stretta è in arrivo. Niente più corsette e passeggiate se non per "comprovate necessità" e stop ai supermercati sempre aperti (specialmente nel week-end) dove le persone passano il tempo per sfuggire alla quarantena.

Per quanto riguarda i negozi di alimentari, i sindacati stanno facendo pressione affinché vengano ridotte le finestre di apertura il sabato e la domenica. Un'ordinanza della Regione Lazio comprime già gli orari dei supermercati, aperti tutti i giorni dalle 8.30 fino alle 19 e la domenica fino alle 15. Il provvedimento ribadisce, inoltre, che i gestori delle attività commerciali aperte devono garantire l'accesso agli esercizi con modalità contingentate e che comunque permettano di evitare assembramenti, in modo che sia garantita la distanza interpersonale di almeno un metro, pena la sospensione dell'attività in caso di violazione. In presenza di condizioni strutturali o organizzative che non consentano il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di un metro, gli esercizi dovranno essere chiusi.

Nelle altre regioni, molte insegne hanno già ridotto l'orario e alcune hanno deciso di tenere le serrande abbassate tutte le domeniche fino alla fine dell'emergenza sanitaria per poter sanificare gli ambienti di lavoro e, soprattutto, dare riposo ai dipendenti sotto pressione. "Abbiamo deciso di procedere ad una riduzione degli orari di apertura di tutti punti vendita. In questo modo continueremo a garantire sia la possibilità di accedere ai nostri negozi in fasce orarie che soddisfino le necessità dei cittadini, sia il bisogno di tutelare le esigenze di riposo dei nostri collaboratori impegnati in uno sforzo straordinario, ai quali verrà corrisposto, nei prossimi giorni, un premio economico a riconoscimento del loro prezioso contributo", si legge in una nota di Carrefour Italia. "In questo momento così delicato per il nostro Paese, abbiamo scelto di ridurre gli orari di apertura dei nostri punti vendita su tutto il territorio nazionale, nel rispetto delle esigenze della comunità e dei nostri collaboratori", si legge sul sito della Lidl.

Per affrontare l'emergenza coronavirus, quindi, il governo pensa ad una nuova stretta. Ma è bene ricordare che i supermercati non verranno chiusi del tutto: gli orari potrebbero essere ridotti in tutta Italia e i punti vendita chiusi nel fine settimana. Alcune insegne hanno già adottato queste misure, ma la spesa è comunque per tutti assicurata.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

pv

Gio, 19/03/2020 - 14:07

Articolo senza senso. Piu' gli orari sono ridotti, piu' c'e' assembramento...

Una-mattina-mi-...

Gio, 19/03/2020 - 14:15

OTTIMA IDEA: ORMAI L'IMPAZZIMENTO GENERALIZZATO GALOPPA...

roberto5201

Gio, 19/03/2020 - 14:23

@pv, non e' che l'articoli per se stesso sia senza senso, e' evetuale provvedimento che sarebbe senza senso, considerando che gia' ora si perdono 2 ore in fila per poter accedere al supermercato.Probabilmente i nostri governanti hanno chi provvede ai rifornimento per loro conto.

StefanoOdoacre

Gio, 19/03/2020 - 14:27

riquoto pv "Articolo senza senso. Piu' gli orari sono ridotti, piu' c'e' assembramento..." esatto

Ritratto di Skapestrato

Skapestrato

Gio, 19/03/2020 - 14:32

Faranno lo stesso errore del metro, prima riducono le corse x risparmiare soldi, poi si accorgono che i pochi treni in funzione sono affollati. Dei geni

kallen1

Gio, 19/03/2020 - 14:32

Secondo me è un buco nell'acqua perchè più si riducono gli orari più la gente si ammassa nelle poche ore di apertura

Ritratto di pendra

pendra

Gio, 19/03/2020 - 14:38

Ormai questo manipolo di Incapaci che abbiamo al Governo dopo non aver provveduto per tempo con misure drastiche e tempestive a che la Pandemia si propagasse adesso con questa decisione INSENSATA FOLLE ma soprattutto PERICOLOSA sta rischiando pesantemente di destabilizzare l'ordine pubblico. Una ulteriore contrazione nelle aperture dei negozzi finirebbe per creare ancor più panico nelle gente già esasperata che potrebbe sfociare in disordine e tafferugli per l'accaparramento degli alimenti. ma un po' di sale in zucca NO!!!!!!!!

mariolino50

Gio, 19/03/2020 - 14:40

Per ridurre gli assembramenti e le file ci vorrebbero orari più lunghi, anche h24 come il lavoro che facevo io, chiaramente ci vuole più personale. Se comprimi gli orari ci vuole più tempo fuori per prendere il cibo, o ci vogliono togliere anche quello, oltre alla libertà.

Lorenzo Cafaro

Gio, 19/03/2020 - 14:41

Mi pare che sta roba sia sbagliata, come dice pv. Se riduci gli orari, visto che tutti abbiamo bisogno di mangiare, avremo più assembramenti, Perchè invece non dare orari differenziati? Gli operai da..a. I Veci da..a. Le mamme da...a.. ETc.

Ritratto di VittorioDettoToi

VittorioDettoToi

Gio, 19/03/2020 - 14:49

Buongiorno a Voi tutti, in Cina sono a ZERO casi il Giorno, ma in Lombardia quando capiranno che devono stare in casa ????? Manco da "Morti" lo capiscono, e che vuoi dire di piu' ????? Non siamo indisciplinati, siamo Scriteriati a mio avviso............ Vittorio in Lucca

frank173

Gio, 19/03/2020 - 14:52

Tutto studiato per affermare che la responsabilità del diffondersi del virus è esclusivamente dei cittadini. Le misure prese dal governo sono state efficaci. Bugiardi e codardi.

marzo94

Gio, 19/03/2020 - 14:58

Vanno incentivate le consegna a casa, tutti i supermercati sono già completamente in tilt su quest'aspetto, vanno aiutati. Credo che sia fondamentale semplificare immediatamente le norme per le assunzioni a tempo e la variazione di competenze, probabilmente la burocrazia e le regole sindacali impediscono un adattamento alla situazione di emergenza rossa. Come al solito alle cose pratiche non pensa nessuno.

gianf54

Gio, 19/03/2020 - 15:02

Bisognerebbe trovare, invece, il modo di regolare l'afflusso dei clienti nei supermercati. Quello vicino a casa mia (Catena SISA, per intenderci, mica una botteguccia) ammette 1 cliente per volta. Fuori, la coda è lunga 500metri : che senso ha??

unosolo

Gio, 19/03/2020 - 15:03

quelli che erano aperti h 24 permettevano ad anziani di non fare lunghe code mentre ora si passano ore in attesa che potrebbe aumentare il rischio di contagio , personalmente mi faceva comodo andare presto , certo non trovi tutto ma almeno non passavo ore fuori casa e rientravo quasi in un quarto d'ora , oggi ha rinunciato troppe lunghe le file di due super , saluti

lolafalana

Gio, 19/03/2020 - 15:04

Invece di ridurre gli orari, il che significa concentrare nelle altre ore i consumatori che aumenteranno gli assembramenti e le attese in coda aumentando le occasioni di contagio, che invece ASSUMANO IL DOPPIO DEL PERSONALE NECESSARIO PER DARE IL MERITATO RIPOSO A CHI E' SOTTO STRESS, ma dove li trovano 'sti cervelli ultrafini, anche un mentecatto lo capisce, non è che qualcuno vuole farci vivere a pane e acqua...? E poi almeno in questa situazione che ci lascino almeno la consolazione di strafogarci di mangiare a casa!

lolafalana

Gio, 19/03/2020 - 15:05

Vedrai che partirà di nuovo un assalto ai supermercati...

Korgek

Gio, 19/03/2020 - 15:06

@pv e stefano odoacre, ma non ci arrivate che la proposta di ridurre gli orari non viene dal giornalista che ha scritto l'articolo ma dai vostri amici al governo?

unosolo

Gio, 19/03/2020 - 15:06

articolo esauriente ma mettetevi nei panni degli anziani , il pericolo è maggiore se troppo tempo esposti coattamente in queste lunghe code in attesa del proprio turno , anziani cardiopatici lo sono quasi tutti ,,,

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Gio, 19/03/2020 - 15:07

Assurdo! Io ho un Carrefour vicino a 500mt da casa che faceva H24! Ridotto ultimamente ciò alle 02 di notte! Per via del lavoro son sempre andato dopo mezzanotte a fare la spesa e ho sempre trovato molta gente. Ora con il virus, pure a quelle ore, ho sempre trovato almeno 3 o 4 persone in fila all'ingresso! La gente non va a quelle ore per farsi "un giretto" ma perché sa che c'è meno gente! Riducete ti orari? Bene, troverete a massa di gente accalcata ancora di più durante il giorno! Siete dei veri geni!!!!

lolafalana

Gio, 19/03/2020 - 15:13

Per evitare che tanti vadano spesso al supermercato solo per passare il tempo si istituisca un altro modulo autocertificativo, tipo quello della tessera elettorale o la tessera per la raccolta punti del supermercato (o come la famosa "tessera annonaria"), dove venga registrato, con data e timbro del punto vendita, l'acquisto con il vincolo di poterlo ripetere, che ne so, solo dopo una settimana o a metà settimana...!

fifaus

Gio, 19/03/2020 - 15:16

pv: perfettamente d'accordo

Ritratto di tox-23

tox-23

Gio, 19/03/2020 - 15:18

Ovviamente la cosa più determinante ovvero la spesa a domicilio non viene affrontata. Ci vogliono 10-14 giorni per averla, ecco perché la gente va di persona al supermarket.

gjallahorn

Gio, 19/03/2020 - 15:27

VittorioDettoToi: 'oh Toi, 'o che tu dici? Avete il Presidente di regione che non voleva la quarantena e vieni in Lombardia a farci la lezioncina, picina, picina?

illavoro

Gio, 19/03/2020 - 15:31

Provvedimenti surreali, pienamente d’accordo con chi osserva che più l’orario di apertura è ridotto maggiori sono gli assembramenti. Ma chi ci guida: Paperoga?

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 19/03/2020 - 15:33

Orari ridotti + esigenze alimentari invariate = più affollamento negli orari di apertura, con conseguente impossibilità di mantenere le distanze interpersonali e code più lunghe e fitte. Il tutto si traduce in una maggior possibilità di contagio. Francamente non mi sembra una gran furbata!

Ritratto di wilegio

wilegio

Gio, 19/03/2020 - 15:34

StefanoOdoacre Già! L'idea è stupida e insensata. Ma cosa c'entra l'articolista? Mica l'ha partorita lui, questa grande pensata!

manson

Gio, 19/03/2020 - 15:41

che geniii! state aperti 2 ore e vederete l folla!

Ritratto di filospinato

filospinato

Gio, 19/03/2020 - 15:44

Hanno fatto dei test per valutare qual'è la carica virale nei diversi spazi dei supermercati? La presenza a campione del virus in andrebbe valutata. Chi garantisce ai cittadini che non si espongano a rischi enormi? Sono ormai i luoghi dove converge tutta la popolazione. I supermercati sono diventati luoghi dove il rischio di infettarsi è enorme quasi come gli ospedali. Lo Stato dovrebbe garantire che la spesa venga portata a casa a tutta la popolazione. Ma forse per questo passo attendono i numeri. Fin che la barca va. Andrà tutto bene.

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Gio, 19/03/2020 - 15:44

Se passeggio di sera da solo a fare due passi non c'è alcun rischio. Se i runner corrono da soli distanziati non c'è alcun rischio. Se la pensate diversamente, allora nemmeno chi ha i cani va a passeggio e i cani li fa defecare a casa ! O il cane ha diritto alla passeggiata e noi no? Fa più danno la metro affollata ! Ipocriti !

Ritratto di ohm

ohm

Gio, 19/03/2020 - 15:47

La ‘’teoria delle code’’ è lo studio matematico delle linee di attesa e di processi correlati, quali il processo di arrivo in coda, l'attesa (essenzialmente un processo di immagazzinamento) e il processo di servizio. Può essere applicata ad un'ampia varietà di problemi, soprattutto nel campo dei trasporti e di immagazzinamento. Già nel 1909 l'ing. Erlang pubblicò un articolo intitolato The theory of probability and telephone conversations dove teorizza la problematica. Capite ? Già nel 1909 non avrebbero fatto l’errore che stanno facendo i soloni che abbiamo adesso al governo, chiamati da nessuno, ma ‘autoinsediati’ su quelle poltrone e vogliono darci lezioni di chiusure supermercati senza tenere conto della ‘’teoria delle code’’….studiate prima di infilare gli italiani in un tunnel senza uscita ……

Paolo17

Gio, 19/03/2020 - 15:48

Totale demenza. Paese allo sbando. Altro che grande Paese. E' inutile ricordare che siamo il paese di Giotto, Da Vinci, Marconi e Fermi. E' finita quell'epoca e stiamo distruggendo tutto. Togliete i tricolori dai balconi e finitela di cantare canzonette. Gli orari dei supermercati diminuiscono? Bene. Così la gente si accalca ancora di più. Demenza, stupidità. Ignoranza. Mamma mia che disastro!

Giusrossi

Gio, 19/03/2020 - 15:49

E' un provvedimento stupido, torno ora dalle spesa, con grande coda e grande assembramento, peggiorerà le cose avere orari ristretti allora sì che si diffonderà, non tutti usano mascherine e precauzioni! Pessima idea, nata da una mente semplice... per dirla gentilmente.

StefanoOdoacre

Gio, 19/03/2020 - 15:52

IL POVERETTO SCRISSE: "wilegio Gio, 19/03/2020 - 15:34 StefanoOdoacre Già! L'idea è stupida e insensata. Ma cosa c'entra l'articolista? Mica l'ha partorita lui, questa grande pensata!" EH?!? CHI HA MAI TIRATO IN BALLO L'ARTICOLISTA... MI PERMETTO DI RISPONDERE SENZA USARE PAROLE MIE MA QUELLE DI UNO FRA I TANTI COMMENTATOR NTELLIGENTI DI QUESTO GORNE: "wilegio Gio, 19/03/2020 - 15:33 Orari ridotti + esigenze alimentari invariate = più affollamento negli orari di apertura, con conseguente impossibilità di mantenere le distanze interpersonali e code più lunghe e fitte. Il tutto si traduce in una maggior possibilità di contagio. Francamente non mi sembra una gran furbata!" MA CHE KAISER VE STATE A DI'...

wrights

Gio, 19/03/2020 - 15:58

Già ora si fa la fila per entrare nei supermercati, se si accorciano gli orari, si starà solo più tempo in fila e ci saranno più assembramenti. Probabilmente chi pensa queste stupidaggini, ha chi provvede alle proprie necessità e non va a comprare nulla. Si cerca in continuazione di scaricare colpe sui cittadini e trovare capri espiatori mediatici, per far scordare colpe governative.

Giorgio5819

Gio, 19/03/2020 - 15:59

pv,- 14:07..... l' articolo ? ma ci siete o ci fate ? L'articolo informa sulle future misure di sicurezza, nel caso prenditela con chi fa le leggi, e se vuoi fare una cosa ancora più furba scegliti un'altro giornale così non scarabocchi su questo. Cordialità.

Giorgio5819

Gio, 19/03/2020 - 16:00

pv e compagni, andateci voi a lavorare dietro le casse e nei magazzini. UN GRAZIE A TUTTI I LAVORATORI DEI SUPERMERCATI GRANDI E PICCOLI. Prima di scarabocchiare accendete il cervello.

Soldier

Gio, 19/03/2020 - 16:05

Ma certamente, i vagoni della metro sono stipati di gente (ATM ci sei?) ma il problema sono gli orari del supermercato o la gente che va a correre o a pedalare al parco. Sono stato più volte a Trenno e al Nord in questi giorni anche dopo la chiusura dei parchi del centro: nessun gruppo e distanze chilometriche tra i pochi sportivi, di cui molti con la mascherina. Stanno provando a giustificare la situazione incolpando anche i cittadini responsabili. Canna del gas.

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Gio, 19/03/2020 - 16:07

Se si riducono gli orari ed i giorni di apertura è fisiologico che si allunghino le code e ci siano più assembramenti. Scelta illogica e scellerata!

Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 19/03/2020 - 16:09

Ai soloni del nostro governo fategli il disegnino dell'imbuto,ben noto nella fluidodinamica,chissà magari gli si apre il cervello,perché tanto so che con le parole si perde solo tempo. Non ci arrivano....

blackbird

Gio, 19/03/2020 - 16:12

Perché non fissare orari d'apertura per fasce? Si ridurrebbe l'affollamento. Prime ore, quando la disinfezione notturna è massima, gli over 70: i soggetti più a rischio. Poi, via via gli altri. In mattinata le casalinghe. Chi lavora da casa nelle prime ore del pomeriggio e, infine, chi rientra dal lavoro. Se gli italiani si comportassero con il dovuto buon senso...

necken

Gio, 19/03/2020 - 16:15

il sabato lascerei comunque aperti i supermercati, i pensionati sono pregati di recarsi al supermercato durante la settimana

blackbird

Gio, 19/03/2020 - 16:21

In alcuni Paesi più civili non si fanno decreti e non si minaccia la galera: si fanno raccomandazioni che tutti seguono attenendosi il più possibile allo scopo principale, che è quello di ridurre al minimo i contatti interpersonale. Qui, in Italia, si minaccia la galera, così una coppia di miei amici vanno a fare la spesa al supermercato, non al negozio sotto casa che non ha tutti i prodotti di hanno bisogno. Naturalmente in due, perchè essendo vecchietti non sono in grado di portare due borse. Poi escono a comperare il giornale, che, dopo la chiusura di molte edicole stradali li obbliga ad andare un bel po' più avanti. Prima esce il marito, poi la moglie a comprarne un altro. Rientrando passano dalla farmacia. Si diceva: fatta la legge trovato l'inganno!

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 19/03/2020 - 16:23

Mi sfugge il senso di ridurre gli orari di apertura, sacrosanto invece chiudere di domenica per sanificare e dare un po' di respiro agli addetti. Per evitare le file sarebbe opportuno utilizzare i numeretti tipo banco gastronomia all'ingresso. La gente non sarebbe costretta a stare in fila e consentirebbe anche di monitorare gli accessi dando un tempo limite per fare la spesa (finito quello il numero viene chiamato alla cassa). C'é troppa gente che non sapendo che altro fare si mette a girovagare per i corridoi facendo aspettare per ore la gente fuori

blackbird

Gio, 19/03/2020 - 16:24

Hanno voglia a fare restringimenti, siamo italiani e quello che ci viene imposto non possiamo accettarlo. Un mio amico indossava sempre la cintura di sicurezza: faceva sportivo. Quando è diventata obbligatoria trovava mille stratagemmi per non indossarla.

Ritratto di Contenextus

Contenextus

Gio, 19/03/2020 - 16:28

Stanno dando i numeri, tutti.

cegs49

Gio, 19/03/2020 - 16:34

Esempio di massima cretineria , io abito di fronte a un supermercato , è bastato l'annuncio di ieri come ipotesi e sarà un caso ma oggi la coda è raddopiata e la gente esce stracarica. Non è che ci vuole molto a immaginarlo ma evidentemente non pensano che a un'azione corrisponde sempre una reazione.

LUCATRAMIL

Gio, 19/03/2020 - 16:36

Grossa sciocchezza, come l'eccessiva riduzione dei mezzi di trasporto: la gente, che pur deve mangiare, si concentrerà in orari di apertura ridotti e addio distanziamento: adesso le code sono decenti, ma se si allungassero credete che la gente resterà distanziata per chilometri? Folli. Inoltre incrementerà l'accaparramento con svuotamento dei negozi. BI-folli

Ritratto di bandog

bandog

Gio, 19/03/2020 - 16:36

lolafalana Gio, 19/03/2020 - 15:13,in perfetto stile U.C.A.S. XD

Ritratto di VittorioDettoToi

VittorioDettoToi

Gio, 19/03/2020 - 16:36

Re a Gjannahorn Ma cosa vuoi che ti dica Qua hanno fatto gli Ospedali nuovi piu' piccoli ma mentre nelle altre province Toscane li hanno praticamente Demoliti qua a Lucca all'Ospedalone fatto dal Benito hanno tirato giu' solo gli interruttori, e' tutto arredato ed in 4 o 5 giorni possono fare 200 nuovi posti letto ad infettive, poi e' incredibile, noi che siamo un poco Meridionali, ci comportiamo come Svizzeri, Nessuno a Giro e si vede 17 deceduti in tutta la Toscana, mica grazie ai politici, basta un poco di lume nel cervello... Ciaooo Vittorio in Lucca

maxfan74

Gio, 19/03/2020 - 16:36

Non vanno ridotti gli orari dei supermercati altrimenti si riempiranno di persone. Basterebbe lasciare aperti solo loro e le farmacie, stop a tutto il resto.

necken

Gio, 19/03/2020 - 16:39

blackbird 16,21: altrimenti come faremmo ad avere il record dei contagiati? blackbird 16,12: idea interessante ma non fa per noi Italiani, meglio incolpare qualcun altro... cè sempre un capro espiatorio specialmente fra quelli fanno mai tra quelli che ....dicono

Ritratto di aresfin

aresfin

Gio, 19/03/2020 - 16:43

Questi quaquaraqua al governo continuano ad improvvisare in modo super dilettantesco, loro sono il vero problema dell'Italia, più del corona virus .

roberto62

Gio, 19/03/2020 - 16:45

Chiedo a chi ne ha modo di mettere in evidenza come gli orari debbano quantomeno garantire a chi DEVE LAVORARE specie nella Sanità di reperire generi alimentari anche in orari differenti. Piuttosto che si aprano i market solo i pomeriggi; credo che l'orario pomeridiano fino almeno alle 20.30 possa garantire a tutti un facile approvvigionamento. Personalmente se chiudessero alle 19 sarei costretto ad uscire prima da lavoro, per poi rientrarvi, con conseguenti inutili rischi per me ed altri.

ulio1974

Gio, 19/03/2020 - 16:59

pendra 14:38: hanno finito il sale e non riescono a comprarne...

mozzafiato

Gio, 19/03/2020 - 17:00

EL PRESIDENTE (ELKID) stavolta concordo in pieno con le tue considerazioni..

angelorosa

Gio, 19/03/2020 - 17:12

sono d'accordo con chi sostiene che ridurre il tempo di apertura del super non fa che concentrare maggiormente la gente negli orari di vendita pertanto ritengo sia più utile lasciarli maggiormente aperti. Oggi alla coop (La Torre Milano) a circa 900 metri da casa, ho fatto una coda di circa 70 minuti (dalle ore 13,10)e causa il sole una persona anziana è svenuta. Vediamo che disastro succederà se comprimono le aperture.

Ritratto di antonio4747

antonio4747

Gio, 19/03/2020 - 17:15

Provvedimento assurdo, negli orari ridotti di apertura vi sarà un ammassamento pazzesco o code chilometriche fuori. Giusto contingentare gli afflussi ma vi sono diversi modi per farlo a cominciare dalla suddivisione fra mattino e pomeriggio in base all'iniziale del cognome, ma è solo un piccolo e banale esempio di come si possono e si debbono evitare le code sul nascere.

martellini77

Gio, 19/03/2020 - 17:17

Scusate, lungi da me fare quello che la sa lunga, ma se ci hanno DETTO che per capire se la misura funziona ci vogliono 12 giorni e il blocco totale e' in vigore da 8 giorni, come fanno a SAPERE che c'e' TROPPA gente in giro? Io STO A CASA ma non vorrei che le liberta' che adesso ci vengono prese in prestito NON ci vengano piu' restituite.

Ritratto di blackarrow63

blackarrow63

Gio, 19/03/2020 - 17:19

I mercati tendono a fidelizzare la clientela e, per permettere a tutti di fare la spesa basterebbe che facessero accedere per lettera del titolare carta, i vari clienti come lo si fa da decine di anni alle poste, dando cosi a tutti diritto di accesso come di acquisto. Io sono 10 giorni che sono in casa, abitando da solo non ho chi va al mio posto a fare la spesa e sono costretto essendo invalido al 100% a ritirarmi dalla fila non potendo rimanere in piedi. In qualsiasi caso non trovo giusto che vi sia chi può accedere ogni giorno e chi come nel mio caso, per niente. Ovviamente questa proceduta deve calare dall'alto o meglio dal Governo, non si può pretendere che sia la Direzione del Supermercato a farlo, ora che i loro guadagni rasentano quelli di una gioielleria e hanno interesse di prendersi ogni persona utile!

Ritratto di moshe

moshe

Gio, 19/03/2020 - 18:05

scusate, ma se si riducono gli orari, non aumenta forse la concentrazione delle persone? mi sembra una soluzione stupida!

gjallahorn

Gio, 19/03/2020 - 18:07

El Presidente: Gio, 19/03/2020 - 16:23 L' idea è buona, ma la sua applicazione sarebbe tragica. Se li vede i bagarini con i biglietti del banco salumeria, i truffati e le risse. Dove vado io, coda cento metri, in una piccola traversa è ferma la pattuglia dei Carabinieri, discretamente pronta ad intevenire.

Ritratto di Frankdav

Frankdav

Gio, 19/03/2020 - 18:11

Trovate il modo di far rispettare i divieti già esistenti invece di continuare ad inventarne di nuovi! Di gente in giro a zonzo senza capire bene cosa sta facendo se ne vede fin troppa e prima di varare provvedimenti tipo bloccare mezzo nord ma lasciando la gente libera di scappare al sud bisognava pensare di più alle conseguenze di un simile provvedimento!

gjallahorn

Gio, 19/03/2020 - 18:14

ohm Gio, 19/03/2020 - 15:47 La citazione è dotta ed appropriata, ma le variabili sono incredibili. Se si trova in coda un indeciso che indugia per dieci minuti fra le patate e la rucola, gli altri devono attendere silenziosi e incazzati il loro turno e la teoria delle code va a farsi benedire. Creare una statistica del cliente medio improponibile, la possono attuare solo quei supermercati che dotano di badge i clienti. Il senso civico e l' intelligenza richiedono lista della spesa, prodotti di pronto consumo e delicatessen per tempi migliori. Alcuni supermercati adottano commessi che preparano la spesa, che viene solo ritirata dal cliente, esistono sportelli fai da te, che non richiedono presenza di personale. Il personale non dovrebbe girare per riempire gli scaffali durante l' orario di apertura, anche se trovarli sguarniti può creare panico e corsa compulsiva all' acquisto. Un saluto

mariobaffo

Gio, 19/03/2020 - 18:16

Se la quantità di prodotti necessari è costante riducendo gli orari di acquisto si aumentano gli assemblamenti è matematica.Già la giusta decisione di entrare scaglionati aumenta le ore di acquisto e produce assemblamenti fuori.

acd1948

Gio, 19/03/2020 - 18:17

sono un'anziana che rigorosamente a casa, ma lo farei anche fossi piu giovane vivo sola e gli approvvigionamenti sono un problema pensavo che avrei potuto risolvere con la spesa online ma da 20 giorni nessun sito ha disponibilita di consegna e' un bel problema che mi costringera a uscire e affrontare le code e i rischi munita delle mie mascherine artigianali con carta da forno

polonio210

Gio, 19/03/2020 - 18:18

Ma il Sindaco di Milano ha tenuto dei corsi ai nostri politici?Sala ha ridotto le corse dei mezzi pubblici,istituendo anticipatamente l'orario estivo,in quanto su tutte le linee c'erano moltissimi passeggeri in meno.Peccato che diminuendo i mezzi in circolazione i passeggeri si accalcassero su quei pochi rimasti.Stessa cosa succederà diminuendo gli orari dei negozi.Forse i nostri politici ignorano che la gente deve mangiare,a meno che non vogliano istituire anche la dieta di stato:mangi solo una volta al giorno così hai meno possibilità di uscire di casa.A QUANDO LA TESSERA ANNONARIA O LA LIBRETA COSI' DI USO COMUNE A CUBA?GENIALI!

StefanoOdoacre

Gio, 19/03/2020 - 18:20

super mercati - farmacie - ferramente aperte 24 h su 24 implementado gli operatori del settore con i miliardi proessi da conte... tutto il resto chiuso per 20 giorni da ora(assimo)... poi la gente non obbedira' piu'... p.s. perche' ferramente? se un rubinetto perde? se un infisso fa passare l'aria fredda? se il tetto perde? se la caldaia si rompe? se ti fanno male i denti(ottimi gli operatori sanitar in tale frangente)?

POKER70

Gio, 19/03/2020 - 18:21

Attenzione che una crisi economica devastante, può fare più vittime del coronavirus...

PassatorCorteseFVG

Gio, 19/03/2020 - 18:22

leggendo tutti i commenti, mi trovo a fare delle considerazioni:1 il problema è stato sottovalutato o ignorato a livello europeo e poi italiano e adesso ne paghiamo le conseguenze, 2 i provvedimenti non sono stati tempestivi e chiari, e di questo sapete chi ringraziare. 3 non essendo stato educato ed avvisato il popolo si comporta in maniera non idonea al problema. 4 l" intasamento dei negozi è solo la conseguenza di tutto questo, e nonostante tutto il sistema va avanti, con la sanificazione giornaliera e la consegna a domicilio, ma quello che manca è la collaborazione di tanti clienti i quali escono piu volte al giorno e in piu persone.compattate la pesa 2 volte la settimana e non fate scorte eccessive, la filiera si sta attrezzando e nulla mancherà nei supermercati, ma senza la vostra intelligente collaborazione non andremo da nessuna parte. ciao a tutti.

Ritratto di marione1944

marione1944

Gio, 19/03/2020 - 18:31

pv 14.07: ma forse lo capiamo solo noi.

pardinant

Gio, 19/03/2020 - 18:34

Attenzione emeriti ..... se si riducono gli orari poi si assembrano più persone in attesa e se prolunga la permanenza e allora la lunga passeggiata se la faranno tutti quelli che vanno al supermercato o nei negozi e non quelli che da soli si fanno una corsetta per le strade deserte di campagna. Supermercati aperti 24 ore, ingressi limitati, mascherine e occhiali per tutti. Smettiamola una buona volta con le solite masturbazioni mentali di cui siamo sicuramente gli incontrastati campioni mondiali. Se poi i commessi non ci sono, si assumono e si proteggono come mezzi adeguati.

Giorgio5819

Gio, 19/03/2020 - 18:36

Sono appena stato in un piccolo market ( dopo 4 giorni in casa) per fare spesa per 4/5 giorni. Il cassiere mi ha detto che c'é diversa gente che si presenta 3-4 volte nello stesso giorno per fare acquisti... se la gente ha il cervello bacato NESSUNA MISURA SARA' MAI IDONEA.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Gio, 19/03/2020 - 18:38

@acd1948 Non lo faccia signora! Le mascherine in carta da forno non proteggono assolutamente! la carta da forno di per se' e' impermeabile, e la respirazione avviene facendo filtrare l'aria fra foglio e foglio. Guardi su Ebay, e comperi una maschera per verniciatura con filtri avvitabili. Le costera' una trentina di Euro ma avra' qualcosa di molto piu' sicuro e riutilizzabile. Sono le uniche maschere serie, dopo le antigas anti-NBC militari.

Ritratto di asimon

asimon

Gio, 19/03/2020 - 18:39

dite di stare in casa anche a quelli che fanno i simpaticoni sui balconi, hanno già rotto i zebedei, cantano e fanno festa...ma di che? non basta vedere tutti i morti e che siamo in libertà limitata. Sarebbe bene invece che mettessero degli striscioni fuori dai balconi o delle finestre con scritto GOVERNO INFAME VAI A CASA!

Giorgio5819

Gio, 19/03/2020 - 18:53

asimon - 18:39, ....STO ARRIVANDO ALLA STESSA CONCLUSIONE, CAMBIAMO TENORE DEGLI STRISCIONI. Visto che non ci fanno votare ( per svariati motivi) FACCIAMOCI SENTIRE/VEDERE IN ALTRO MODO.

ilrompiballe

Gio, 19/03/2020 - 18:54

Evidentemente la metro di Milano non ha insegnato niente : più si comprimono gli orari, più si concentrano le presenze. Mi sembra che il coronavirus stia prendendo anche il cervello.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 19/03/2020 - 19:01

La nazione è divisa in due. Metà la pensano in un modo, metà nell'altro, dallo sport, alla politica, alla organizzazione di qualsiasi cosa, su ogni tema. Ci vorrebbero due italie, ma in parte lithigherebbero lo stesso al loro interno. Siamo fatti così. Qualunque legge fai, c'è sempre più del 50 % che protesta. No nvogli odifendere la proposta, dico solo che siamo sempre stati così.

StefanoOdoacre

Gio, 19/03/2020 - 19:07

UNO SPARUTO COMMENTATORE SCRISSE: "Menono Incariola Gio, 19/03/2020 - 18:38 @acd1948 Non lo faccia signora! Le mascherine in carta da forno non proteggono assolutamente! la carta da forno di per se' e' impermeabile, e la respirazione avviene facendo filtrare l'aria fra foglio e foglio. Guardi su Ebay, e comperi una maschera per verniciatura con filtri avvitabili. Le costera' una trentina di Euro ma avra' qualcosa di molto piu' sicuro e riutilizzabile. Sono le uniche maschere serie, dopo le antigas anti-NBC militari." FALSO... UN VIRUS E' TROPPO PICCOLO PER QUALSIASI MASCHERINA ERGO NON SI VOGLIA FAR LA SPESA CON I RESPIRATORI/BOMBOLE COME I SUB TOCCA SVEGLIARSI ED ACCETTARE L'IMMUNITA DI GREGGE...

ghorio

Gio, 19/03/2020 - 19:07

Ma queste nuove delimitazioni devono essere applicate subito. Se meno gente in giro si vede può frenare il virus, non bisogna tergiversare decidendo subito.

Ritratto di marione1944

marione1944

Gio, 19/03/2020 - 19:08

Paolo17 15.48: io il tricolore lo tengo sul balcone solo per far capire che siamo italiani e non beduini (senza offesa). Ci chiudono le frontiere? Bene, acquistiamo solo roba nostrana. I fagiolini del Marocco, il riso della Cambogia, le arance del Sudafrica, vino birre e formaggi stranieri tutto quello che non produciamo noi lo lasciamo agli altri. I nostri prodotti sono copiati (male) in tutto il mondo: ci sarà una ragione. Comprendete?

ghorio

Gio, 19/03/2020 - 19:08

Poi questi supermercati dovrebbero aver veramente tutto, il che non sempre avviene.

Giorgio5819

Gio, 19/03/2020 - 19:11

Leonida55- 19:01,...incontestabile fondo di verità nelle sue parole.

MAURIZIOBIELLI

Gio, 19/03/2020 - 19:20

Cari giornalisti, se volete fare informazione ma anche critica politica e sociale, allora dovreste rappresentare una cassa di risonanza delle istanze dei cittadini di fronte all'incapacità e all'ignoranza delle amministrazioni politiche locali e centrali. Questo virus sta distruggendo tutti i poteri politici, economici, le certezze e tutta l'organizzazione mondiale. Eccezionale, epocale, magico o diabolico, sembrano le prove generali dell'apocalisse ! e

mozzafiato

Gio, 19/03/2020 - 19:20

MARTELLINI 77 mi permetto di dirti (anch'io non da esperto) che non ci vuole molto a capire che meno gente c'è in giro e più calano le possibilità di contagio! Piuttosto va detto che CHI DOVERE, dovrebbe aumentare i controlli sul territorio potenziando l'utilizzo dell'esercito assegnandogli anche i doverosi corretti poteri di P.S.! Lo vogliamo capire o no che, come giustamente dicono tutti, SIAMO IN GUERRA!?

mozzafiato

Gio, 19/03/2020 - 19:23

Va a finire che il governo adotta la geniale trovata di Bonaccini in Emilia R. : si può fare running... UDITE UDITE... VICINO A CASA!!!!!

cegs49

Gio, 19/03/2020 - 19:26

Qualcuno spieghi ai che nell'equazione: ore apertura supermarket x numero persone presenti ogni ora = popolazione totale se riduco le ore (visto che la popolazione non scende (si spera) aumentano le persone presenti ogni ora che se non riusciranno a entrare diventeranno anche violente oltre aperdere la distanza visto che non basteranno i marciapiedi. . Ma mi sa che è troppo difficile per loro ........

Italo00

Gio, 19/03/2020 - 19:32

Ma perché vietare le corse al parco? Le periferie di Milano e i parchi sono deserti. Chiudere i supermercati la domenica? Allora tengano aperto tutta notte per evitare code!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Gio, 19/03/2020 - 19:33

Una bella genialata! Orari ridotti significa assembramento massiccio.

mozzafiato

Gio, 19/03/2020 - 19:34

STEFANO ODOACRE visto che qui si cita l'NBC da vecchio ex componente del BATTAGLIONE DIFESA NBC di stanza a Rieti, devo smentire le tue affermazioni. Anche ai miei tempi già esistevano maschere ED OPPORTUNI FILTRI per proteggersi da ogni tipo di virus. Questo non è potenzialmente affatto diverso dagli altri il che significa che dal coronavirus CI SI PUÒ DIFENDERE ECCOME senza ricorrere a scafandri boccagli e bombole "di ossigeno"

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 19/03/2020 - 19:40

Oggi dopo tanta coda sono entrato ed ho visto una marea di addetti alle casse e solo pochi con un cliente a pagare, gli altri giravano i pollici. Non era meglio spalmarli in orari oltre quelli stabiliti? Ora invece vogliono ridurre gli orari. L'importante non andare solo per un pacchetto di pasta.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Gio, 19/03/2020 - 19:42

Tanta carta igienica, che la gente comincia a farsela sotto?

cegs49

Gio, 19/03/2020 - 19:49

Anche Carrefour da oggi. Ma si sa chi è il "furbone" che ha avuto questa idea? Visto che citano Zingaretti viene dal PD ?. Bene avremo la gente che non riuscirà a entrare o che si accalcherà come nel metrò dato che a popolazione uguale ci saranno le file come ai bei tempi (per loro) di Breznev a Mosca.

StefanoOdoacre

Gio, 19/03/2020 - 22:02

UNO SPROVVEDUTO EX OPERATORE SCRISSE: " mozzafiato Gio, 19/03/2020 - 19:34 STEFANO ODOACRE visto che qui si cita l'NBC da vecchio ex componente del BATTAGLIONE DIFESA NBC di stanza a Rieti, devo smentire le tue affermazioni. Anche ai miei tempi già esistevano maschere ED OPPORTUNI FILTRI per proteggersi da ogni tipo di virus. Questo non è potenzialmente affatto diverso dagli altri il che significa che dal coronavirus CI SI PUÒ DIFENDERE ECCOME senza ricorrere a scafandri boccagli e bombole "di ossigeno" " 1) CORONA VIRUS DIMENSIONI FRA 80-160 MICRON MASCHERE UTRAFILTRANTI SIA MIITARI CHE CIVILI: AL MASSIMO 300 MICRON... QUINDI IL VIRUS PER PASSARE PASSA... 2) NON E' COSI' MA ACHE CI FOSSERO MASCHERE FILTRATI I CIVILI NE AVREBBERO? RACCONTA BARZELLETTE VA CHE SEI PIU' DOTATO IN TAL SENSO...

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Ven, 20/03/2020 - 12:28

@Odoacre: le migliori, per definizione, sono le maschere anti-NBC che vengono usate da tutti gli eserciti. Per chi non lo sa, anti-nbc significa anti- guerra nucleare, batteriologica, chimica. Se nr trovano anche per uso civile, ma sono difficili da reperire e costose. Le maschere piu' affidabili a disposizione sono quelle per verniciatura e per lavoro in atmosfere pericolose: non solo perche' hanno sistemi filtranti con pori estremamente sottili, ma anche perche', per abbattere i contaminanti, hanno all'interno dei filtri carboni attivi o simili sostanze, che degradano il contaminante prima di filtrarlo. Data la sostanziale poca resistenza del virus agli agenti disinfettanti, ci sono buone possibilita' che non sopravviva su carbone attivo. Del resto, tutte le altre maschere attualmente in uso sono nettamente inferiori a quelle, per non parlare, appunto di quelle fai da te. E LO SPROVVEDUTO NON SONO IO.

StefanoOdoacre

Ven, 20/03/2020 - 13:08

" Data la sostanziale poca resistenza del virus agli agenti disinfettanti, ci sono buone possibilita' che non sopravviva su carbone attivo" MA STAI SCHERZANDO? SE HANNO GIA' COMINCIATO A DIRE CHE IL VIRUS SOPPRAVVIVE MEGLIO GRAZIE ALLE MOLECOLE DI SMOG IN CUI SI INCUNEA... IL CARBONE ATTIVO OFFRIREBBE DELLE NICCHIE DI ACCUMULO... MA RAGIONATE SI O NO ?

StefanoOdoacre

Ven, 20/03/2020 - 13:11

"anti-nbc significa anti- guerra nucleare, batteriologica, " ESATTO: ANTIBATTERIOLOGICHE NON ANTIVIRUS CHE SONO MOLTO PIU' PICCOLI DI UNA CELLULA BATTERICA... SVEGLIA...

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Ven, 20/03/2020 - 13:29

Svegliati tu! Da quando in qua lo smog ha gli effetti del carbone attivo? Ti risulta che sia disinfettante? Per di piu', lo smog E' VOLATILE, mentre il carbone attivo E' UNA MATRICE FISSA

StefanoOdoacre

Ven, 20/03/2020 - 13:39

ARRANGIATEVI...