Viterbo, musulmano picchia figlio perché contrario alla sua relazione con un'italiana

Un 40enne macedone di fede islamica ha picchiato il figlio 23enne perché non tollerava la sua relazione con una cristiana

Viterbo, musulmano picchia figlio perché contrario alla sua relazione con un'italiana

A Capranica i carabinieri hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 40enne di origine macedone di fede musulmana. L'uomo, durante una lite, aveva aggredito suo figlio, un 23enne, e la sua fidanzata procurando loro lesioni guaribili tra i 5 e 6 giorni.

Il diverbio scaturiva dal fatto che il musulmano non accettava la relazione sentimentale intrattenuta dal figlio con la giovane fidanzata italiana per motivi religiosi e culturali. L’uomo è stato rinchiuso il carcere Mammagialla di Viterbo.

Commenti