Voragine di 10 metri sulla Torino-Piacenza: auto non cade di poco

Un'ampia voragine di dieci metri si è aperta sull'autostrada A21 Torino-Piacenza, tra Asti e Villanova. Un'auto l'ha evitata per un soffio

Voragine tra Asti e Villanova (screenshot video IlMeteo.it)

Una voragine di circa 10 metri si è aperta questa sera sull'autostrada Torino-Piacenza tra Asti e Villanova, in direzione del capoluogo piemontese, poco prima della barriera di Villanova.

Una grossa crepa, profonda circa 10 metri, ha squarciato il manto di asfalto stradale sulla A21, in direzione del capoluogo piemontese. Secondo quanto riferisce il portale dei Dati Meteo Asti, la voragine si è aperta al chilometro 21 in prossimità dell'uscita Asti-Villanova. Un macchina in transito nella zona, l'avrebbe sfiorata per un soffio evitando il peggio. Sarebbe stato proprio il conducente della vettura ad allertare la polizia stradale che, data la contigenza di estrema pericolosità, ha provveduto immediatamente a bloccare il traffico.

Da una prima ricostruzione, sembra che il terreno abbia ceduto fino a sprofondare a causa della pioggia battente - un vero e proprio fenomeno a carattere alluvionale - che, soprattutto in queste ore, sta letteralmente mettendo in ginocchio il Piemonte. Sul posto, oltre alla polizia stradale di Alessandria, sono intervenuti anche i vigili del fuoco che si stanno operando alacremente per la messa in sicurezza, oltre al personale dell'autostrada. La chiusura ha creato lunghe code e intasamento nelle vie secondarie, dove le auto ancora in transito si stanno riversando.

L'autostrada è chiusa in entrambi i sensi di marcia. Per chi attiva da Piacenza in direzione Torino l'uscita obbligatoria è ad Asti Ovest mentre per chi dal capoluogo piemontese è diretto verso Piacenza l'uscita obbligatoria è Villanova.

La perturbazione, così come l'allerta, è prevista fino a domani mattina quando la pioggia dovrebbe subire una significativa diminuzione. A causa degli allagamenti, già nella mattinata di domenica 24 novembre, è stata chiusa al traffico dall'Anas la statale 28 del Colle di Nava, da Garessio al confine con la Liguria, vicino a Bagnasco.

Commenti

seccatissimo

Dom, 24/11/2019 - 23:26

Ma con che materiale vengono costruite le nostre autostrade, i nostri ponti, le nostre strade ? Con il cartone ?