Sorrento ha un nuovo brand: ecco l'iniziativa che rilancia il turismo

Il "Modello Sorrento" prende piede: presentato il nuovo logo della città campana a Roma. L'iniziativa per contrastare gli effetti nefasti della pandemia

Sorrento ha un nuovo brand: ecco l'iniziativa che rilancia il turismo

Istituzionalità, location di tutto rispetto e profonda convinzione nella propria unicità: ieri a Roma, presso l'Associazione Stampa Estera in Italia, è stato presentanto il nuovo brand "Sorrento aspetta te".

Un lancio in piena regola che ha coinvolto anche il ministro del Sud e per la Coesione terriotirale: l'onorevole Mara Carfagna ci ha tenuto ad inviare un messaggio di apprezzamento per l'iniziativa. La presentazione del nuovo logo è avvenuta alla presenza di sottosegretario di Stato per gli Affari Esteri e la Cooperazione Internazionale Benedetto Della Vedova, del vicepresidente del gruppo del Partito Democratico della Camera dei Deputati Piero De Luca, del sindaco di Sorrento Massimo Coppola, dell'assessore al Turismo del Comune della stessa città campana Alfonso Iaccarino, che è anche il patron del ristorante "Don Alfonso 1890", attività che si contraddistingue per ben due stelle Michelin, di Antonio Noto della Noto Sondaggi e di Valerio Giardinelli di Innovative Pubblichin, che è la società che ha vinto il bando per la realizzazione del brand.

Chi sta promuovendo quello che viene chiamato "Modello Sorrento" non ha dubbio alcuno: la pandemia ha privato il Belpaese di più di qualcosa, ma lo spirito d'iniziativa può restituire molto in tempi brevi. Certo, con una città come Sorrento da promuovere, diventa più semplice ostentare ottimismo, ma gli Stati generali del Turismo, ossia l'iniziativa che ha preceduto la conferenza stampa di ieri, possono tracciare una strada destinata ad essere imitata da altre realtà amministrative.

Il sindaco Massimo Coppola ha spiegato il perché del nuovo brand: "Sorrento vive di turismo - ha esordito il primo cittadino campano - e noi non potevamo restare con le mani in mano, soprattutto alla luce del difficile periodo di crisi economica provocata dal Covid-19". Una contromossa, insomma, per evitare un pericoloso impasse per l'intero comparto economico. "Siamo partiti dall’ascolto dei cittadini, delle associazioni, dei rappresentanti delle categorie - ha aggiunto Coppola - per costruire un paradigma di buone prassi e di azioni mirate a convogliare tutte le risorse per riposizionare strategicamente la città a livello nazionale ed internazionale". "Sorrento aspetta te" - ha rivelato il sindaco - ha già fatto la sua comparsa tra le strade di Londra.

Di sbrigativo, in questa storia, c'è poco o nulla: i video emozionali che hanno intervallato la conferenza hanno dimostrato quanta arte si nasconda dietro il nuovo brand sorrentino. Mauro Ferrari, creativo di fama internazionale, è l'autore di "Sorrento aspetta te", che richiama i colori del tramonto visibile dalla città campana, dunque l'identità di quei luoghi.

Mauro Ferrari si è detto onorato di aver realizzato il brand, descrivendo le fasi della sua creazione:" Fin dalle prime bozze sono andato alla ricerca dei ricordi - ha svlato il creativo - , di una esperienza sensoriale fatta di aromi, sapori, suggestioni e di quella forza comunicativa della gente di Sorrento. Tratti distintivi e sintesi perfetta di un luogo che è simbolo di quella mediterraneità apprezzata e conosciuta nel mondo". Poi è arrivata la sintesi sperata: "Ho cercato, dunque, di racchiudere in un segno impattante tutta questa energia in una "S" sinuosa, una doppia spirale, simbolo antichissimo ma quantomai attuale e straordinariamente moderno che racchiude in sé i concetti di espansione, dinamismo, continuità". Il nuovo brand di Sorrento è tutto questo.

Il ministro Mara Carfagna - come premesso - non era presente alla conferenza stampa, ma ha comunque voluto comunicare il proprio sostegno: Il capo di Dicastero ha augurato alla città di Sorrento di "ottenere i risultati sperati perché la Città e tutto il Sud Italia hanno bisogno di iniziative come questa per tornare ad essere mete turistiche privilegiate e sostenere così la ripresa economica". La ripresa, in sintesi, passa anche da opere coraggiose come questa. E il ministro ha associato "Sorrento aspetta te" all'indirizzo governativo odierno, che punta nella direzione di una piena riqualificazione del Sud Italia.

Tra i politici che si sono alternati al tavolo presidenziale della conferenza - come anticipato - , il sottosegretario Benedetto Della Vedova ed il vice del Pd alla Camera Piero De Luca. Entrambi si sono soffermati sulla necessità che il turismo continui a rappresentare - com'era prima della pandemia da Covid-19 - un fiore all'occhiello della nostra Italia.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti