A Lanciano torna la fotografia d'autore con l'evento "Immagina"

Decima edizione della rassegna "Immagina", che torna a Lanciano dopo la pandemia. In Abruzzo arrivano le grandi firme della fotografia

A Lanciano torna la fotografia d'autore con l'evento "Immagina"

Dopo due anni di pandemia, torna a Lanciano la grande fotografia con l'evento Immagina, rassegna organizzata dall’associazione Social photo street di Roberto Colacioppo giunta alla sua decima edizione. L'appuntamento è dal 19 al 22 maggio 2022, nei locali del Polo museale Santo spirito.

"Questi due anni in cui il silenzio ha avuto la meglio sono stati un buco nero anche per il mondo della fotografia. Oggi ripartiamo con entusiasmo e speriamo, come sempre, di vedere tanto entusiasmo intorno a noi perché avere in casa i mostri sacri della fotografia, peraltro in incontri gratuiti, non è da tutti i giorni", dice Roberto Colacioppo, a margine della conferenza stampa di presentazione dell’evento.

Il primo appuntamento è il 19 maggio alle ore 21, quando al Polo museale Santo spirito di Lanciano arriverà Ivo Saglietti, tre volte World press photo, che insieme al photo editor Maurizio Garofalo ed allo stesso Colacioppo, dialogherà del suo progetto “I fantasmi dei Balcani”. Sarà un incontro che spazierà dalla fotografia all'emozioni, in un viaggio unico nella memoria insieme a uno dei più premiati fotografi italiani dei nostri tempi.

24 ore dopo, nello stesso luogo, a fare gli onori di casa sarà, invece, Tony Gentile. Fotografo di chiara fama, è conosciuto soprattutto per il celeberrimo scatto, diventato storia, di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Nella sua lunga carriera ha lavorato per la Santa sede ma anche per il presidente Usa Barack Obama. Attualmente si dedica alla realizzazione di progetti personali, sia nell'ambito della fotografia che del video documentario. Il giorno successivo, il 21 maggio, sarà la volta del racconto di Pietro Masturzo, anche lui vincitore di World press photo, racconterà a Lanciano dei suoi progetti in terre di guerra, da Teheran fino a Kiev ed alla attualissima guerra in Ucraina.

Domenica 22, ultimo giorno di eventi, al mattino si terrà una tavola rotonda sul mondo della fotografia che si intreccia con quello del giornalismo, con tutti i gli ospiti di Immagina. Con loro anche Andrea Pontini, approdato a "il Giornale" nel 2005, oggi presidente dell’associazione per la promozione del Giornalismo che ha lanciato il progetto "Gli occhi della guerra" - diventato poi InsideOver -, una piattaforma di crowdfunding nata per sostenere i reportage di guerra.

"Ringrazio il Fiof, a partire dal presidente Ruggiero Di Benedetto, che come sempre ha patrocinato la nostra rassegna. Spero di vedere tanto pubblico ai nostri talk perché oggi, con un buon cellulare tra le mani, ci sentiamo un po’ tutti fotografi, ma la fotografia vera è quella che parla di cultura e attualità a 360 gradi ed Immagina vuole essere proprio questo, per fotoamatori e non", ha concluso Colacioppo.

Commenti