Dal rigattiere di parole: "Cachinno"

È il riso smoderato e beffardo. Lo scroscio di risa sguaiate, con tono di beffa, di scherno. Una sghignazzata sprezzante

Dal rigattiere di parole: "Cachinno"

È il riso smoderato e beffardo. Lo scroscio di risa sguaiate, con tono di beffa, di scherno. Una sghignazzata sprezzante. Deriva dal latino cachinnus, attraverso il quale la parola risale al greco e al sanscrito. È nota la citazione di Dante: “Lo tuo riso sia sanza cachinno, cioè sanza schiamazzare come gallina”. Il D’Alberti di Villanuova avverte, già nel 1825: “Oggidì non s’userebbe se non nello stile pedantesco” (pedante è colui che servilmente imita gli antichi). Per il Tommaseo è anche “Ridòne, chi ride spesso e volentieri” e come sinonimo cita “sghignapappole”, quasi un “cachinno spappolato” (il risum effusum dei latini).

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento