Cultura

Il ritorno di Andy Capp: in libreria i primi volumi inediti

L'irriverente personaggio creato da Reg Smythe ha debuttato in Inghilterra nel 1957. Oggi la casa editrice Signs Publishing ha riportato in libreria uno dei grandi classici del fumetto di tutti i tempi

Il ritorno di Andy Capp: in libreria i primi volumi inediti

Dopo quasi vent'anni di assenza torna in Italia Andy Capp, il protagonista del fumetto satirico a sfondo sociale nato nel 1957 nel Regno Unito. La casa editrice Signs Publishing ha riportato in libreria uno dei grandi classici di tutti i tempi, in una serie di volumi di strisce inedite mai pubblicate nel nostro Paese.

Andy Capp torna in Italia

L'irriverente personaggio creato da Reg Smythe ha debuttato sull'edizione locale di Manchester del Daily Mirror di 65 anni fa. In Inghilterra ha raggiunto un successo tanto immediato quanto inaspettato, per poi ripetersi in quasi tutto il resto del mondo. Andy, il protagonista del fumetto, non è un supereroe, come la maggior parte dei personaggi degli altri fumetti d'epoca. È semplicemente un uomo che vive alla giornata, in un Paese situato nell’Inghilterra del nord. È caratterizzano da un flat cap che copre gli occhi, da una sigaretta penzoloni e da una pinta di birra che tiene praticamente sempre in mano.

Andy Capp è disoccupato, e la sua vita scorre lenta nei sobborghi tra la casa, le fabbriche, il pub, le partite di calcio, gli hobby come il biliardo, le freccette e l’allevamento di piccioni viaggiatori e le discussioni con la moglie Flo, la lavoratrice di casa che stanca e trasandata finisce sempre per perdonarlo. Le sue vicende sono diventate una commedia universale, pubblicata in 50 nazioni, all’interno di oltre 1700 testate e tradotta in 14 lingue. La saga è entrata nel cosiddetto “Club Mille” delle strisce che sono riuscite a diffondersi su almeno mille quotidiani e riviste in tutto il mondo.

La storia del fumetto

In Italia Andy Capp è arrivato negli anni Sessanta con il nome Carlo e Alice. Nel periodo compreso tra il 1960 e il 2008, le strisce Le vicende di Carlo e Alice sono state pubblicate su La Settimana Enigmistica. Negli anni Andy Capp è stato il protagonista della rivista di fumetti Eureka, di una serie di collane e di raccolte. Signs Publishing offre adesso agli appassionati, e al pubblico generalista, un'interessante prodotto. Di cosa stiamo parlando? In libreria uscirà una serie di volumi di strisce inedite. Al momento sono già disponibili i primi tre volumi, mentre il quarto è in uscita per il Natale 2022.

In ogni episodio, il creatore Reg Smythe mette in scena una vera e propria comedie humaine che, pur usando un linguaggio profondamente inglese, e raccontando i sobborghi operai in cui la vita scorre tra la fabbrica, il pub e le partite di calcio, finisce per toccare temi universali. In seguito alla morte dell'autore, avvenuta nel 1998, ed esaurite dopo un anno le scorte di strisce inedite, la serie è stata continuata da Roger Mahoney e Roger Kettle su autorizzazione dello stesso autore, il quale aveva concesso che altri dopo di lui continuassero a disegnarne le storie. Andy Capp è un fumetto divertentissimo, sagace e politicamente scorretto. Ed è forse per questo che è apprezzato in decine di Paesi differenti. Basti pensare che negli anni '80 la striscia ebbe una popolarità tale da essere rappresentata in una serie televisiva e in uno spettacolo musicale ispirato ai suoi personaggi.

Commenti